Torna il Matrimonio Tursitano Antico, rappresentazione teatrale e sfilata

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

tursi-2013crispino

I riti e le tradizioni popolari che hanno accompagnato per secoli il “matrimonio tursitano antico” (considerati “beni culturali intangibili”) vengono riproposti in due appuntamenti programmati per l’11 e il 12 agosto con il contributo di Regione Basilicata e del Comune di Tursi.

L’iniziativa è organizzata dal Laboratorio artistico “Tribalarte” che nel corso della sua ultradecennale attività ha “ricercato, catalogato e conservato non solo i riti orali (terminologia e fasi dell’antico matrimonio) ma anche gli oggetti (alcuni risalenti al secolo scorso, altri ricostruiti, elementi della dote nella maggior parte dei casi, altre volte compresi nei doni ricevuti dagli sposi )”.

“Matrimonio tursitano antico” è stato sviluppato in varie fasi, importanti per ottimizzarne la teatralizzazione (sceneggiatura e regia sono di Luigi Caldararo, artista e insegnante in pensione), che consistono nell’innamoramento alla fontana, all’intervento “du mmaschiatère” da parte dei genitori del futuro sposo e casa della ragazza oggetto d’attenzione, serenate e stornellate sotto l’abitazione di quest’ultima, la contrattazione tra i genitori sulle doti da assegnare agli sposi, pacta matrimoniala davanti al notaio (che sarà interpretato da Salvatore Cosma, attualmente sindaco), a cui fanno seguito le scene di “u’ mm’it” cioè il pranzo nuziale e la successiva lettura “du giuurnel” ossia delle offerte agli sposi sia in denaro che in oggetti con un finale festoso  e con le “bottarie” finali. La rappresentazione teatrale (scenografia di Antonio Farina, costumi di Vincenza Gentile e voce fuori campo di Enza La polla) vedrà sul palco 25 tra protagonisti, interpreti e figuranti oltre ai 4 componenti del gruppo musicale e ai 12 del Gruppo dei danzerini.

Si svolgerà nella centrale piazza di SS Maria di Anglona a partire dalle ore 21.00 ed è previsto, prima dell’inizio dello spettacolo l’intervento di Patrizia Del Fuente, docente di Glottologia e Linguistica all’Università degli Studi della Basilicata  ed il conferimento della Civica benemerenza da parte dell’Amministrazione comunale a Battista D’Alessandro, giornalista ed animatore culturale, per l’attività svolta nella riproposizione e valorizzazione di autori tursitani del passato.

Per domenica12, apartire dalle ore 18.00, dopo gli interventi delle dirigenti della Regione Basilicata (Patrizia Minardi e Antonietta Claps), dalla Rabatana prenderà il via la “Sfilata del corredo e del corteo nuziale” che si snodandosi per vie dell’antica Tursi giungerà in piazza A.Nigro (antistante la cattedrale) e poroseguirà per via Roma alternando lungo questa passeggiata i suoni del violinista Ilir Cerisha alle voci narranti di Maria Francesca Santagata e Giovanna Bascetta con la presenza degli Sbandieratori Cavesi.

Alle 21.00, in piazza SS Maria d’Anglona spettacolo folkloristico con l’Allegra Compagnia di Tursi, Montalbano e Valsinni.

Commenti

Questo articolo è stato letto 55volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto