Toghe lucane: trenta archiviazioni

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


Il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Catanzaro, Maria Rosaria Di Girolamo, ha archiviato la posizione di trenta persone indagate nell’ambito dell’inchiesta Toghe Lucane su un presunto comitato d’affari che avrebbe agito in Basilicata con la complicità di politici, magistrati, professionisti, imprenditori e rappresentanti delle forze dell’ordine.
Il gup ha così accolto la richiesta della Procura.
Tra le persone per le quali è stata l’archiviazione ci sono anche l’ex pm della Direzione distrettuale antimafia di Potenza, Licia Genovese e il marito Michele Cannizzaro, ex direttore generale dell’ospedale di Potenza.
Archiviazione anche per Vincenzo Tufano, all’epoca procuratore generale a Potenza; Giuseppe Chieco, già procuratore a Matera; Gaetano Bonomi, all’epoca pubblico ministero a Potenza, e Iside Granese, ex presidente del Tribunale della città dei Sassi.
Archiviata anche la posizione di Vito De Filippo, governatore della Regione Basilicata, del senatore del Partito Democratico, Filippo Bubbico, e dell’avvocato Emilio Nicola Buccico, già componente del Consiglio Superiore della Magistratura ed ex sindaco di Matera.
L’inchiesta fu avviata nel febbraio del 2007 dall’allora pm di Catanzaro, Luigi De Magistris; nei confronti degli indagati furono ipotizzati, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere, abuso d’ufficio, truffa aggravata ai danni dello Stato, corruzione, corruzione in atti giudiziari, rivelazione di segreto d’ufficio e minacce a pubblico ufficiale.
Commenti

Questo articolo è stato letto 338volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto