Tentano furto a Matera, tre arresti

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Polizia

Tre uomini di nazionalità georgiana sono stati arrestati mercoledì pomeriggio dalla Polizia di Stato dopo aver tentato di rubare in un condominio di questa via Nazionale.

Questo grazie alla collaborazione di due cittadine che hanno prontamente chiamato il 113.

Dopo aver forzato l’ingresso di una tavernetta, due dei tre malviventi sono stati disturbati dall’arrivo del padrone di casa.

Hanno preso allora l’ascensore e si sono diretti verso i piani superiori dello stabile, forse pensando ritentare con un appartamento più facile da svaligiare.

All’uscita dell’ascensore hanno però trovato una signora che si è insospettita e li ha incalzati con una serie di domande su chi fossero e che cosa facessero lì, costringendoli alla fuga per le scale.

La donna ha poi allertato immediatamente il 113 che ha inviato sul posto una Volante.

Gli agenti hanno notato appena fuori dal condominio un uomo rispondente alle caratteristiche somatiche fornite e lo hanno bloccato. Con sé aveva alcuni strumenti di scasso ed è stato presto portato in Questura.

Nel frattempo sono giunti sul posto gli agenti in borghese della Squadra Mobile che hanno notato un’autovettura sospetta ferma su via nazionale con due uomini a bordo.

Erano gli altri due malfattori che, ignari della cattura del loro complice, lo stavano ancora aspettando, riconosciuti grazie anche alla telefonata di un’altra donna che da un bar vicino aveva segnalato al 113 la presenza dei tre stranieri dallo strano comportamento, descrivendoli in maniera particolareggiata.

In macchina sono stati trovati altri attrezzi da scasso.

Anche gli altri due sono stati portati in Questura.

Dei tre, tutti di nazionalità georgiana, solo uno, Gorelli David, classe 1981, ha ottenuto regolare permesso di soggiorno e risiede a Conversano (BA). Gli altri due, Svanidze Tengiz, classe 1977, e Kolberidze Koloni, classe 1989, quest’ultimo con precedenti specifici per furto e scasso, oltre che privi di permesso di soggiorno, risultano destinatari di provvedimento di espulsione del Prefetto di Bari e conseguente ordine di lasciare il territorio nazionale del Questore di Bari.

I tre sono stati arrestati e condotti nel carcere di Matera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Tra gli oggetti ritrovati e sequestrati, c’è anche un orologio da polso da donna che verrà al più presto inserito nella bacheca virtuale degli oggetti rubati sul sito web della Polizia di Stato.

Il suo eventuale riconoscimento da parte del legittimo proprietario aiuterebbe gli investigatori nelle indagini tuttora in corso sugli autori di altri furti in appartamento commessi a Matera di recente.

Commenti

Questo articolo è stato letto 479volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto