Scanzano Jonico: Riunione Comitato Sicurezza

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Intensificazione del controllo del territorio, con l’impiego già da domani del nucleo di prevenzione crimine, avvio di sistemi di videosorveglianza e un più stretto rapporto di collaborazione fra istituzioni, forze dell’ordine ed enti locali saranno attuati nel comprensorio del Metapontino per la prevenzione dei reati. 
E’ la decisione presa a Scanzano Jonico dal comitato tecnico del coordinamento interforze presieduto dal prefetto Luigi Pizzi, allargato ai sindaci della zona. 
A meno di un mese dalla riunione di Pisticci, si è incontrato nuovamente nel Metapontino il Comitato Tecnico di Coordinamento Interforze convocato dal Prefetto della Provincia di Matera, dopo gli ultimi episodi criminosi avvenuti nella cittadina di Scanzano Jonico.
Ed infatti la riunione è stata convocata proprio nella sala consiliare del comune di Scanzano nella quale vi hanno preso parte oltre al sindaco,  Salvatore Iacobellis, anche i primi cittadini dei Comuni di Pisticci, Rotondella  e il Commissario Prefettizio del comune di Policoro.
Presenti anche il questore di Matera e tutti i massimi esponenti provinciali delle Forze dell’Ordine.
Scopo della riunione quindi quello di procedere ad un esame della situazione della sicurezza pubblica nella fascia costiera jonica, al fine di individuare strategie finalizzate a prevenire e contrastare ulteriori fenomeni criminosi nell’intera fascia costiera e per dare testimonianza alla popolazione della presenza delle Istituzioni sul territorio.
Nel suo intervento il prefetto ha ribadito la necessità di intensificare i controlli, peraltro già capillari sul territorio grazie all’azione congiunta degli agenti del commissariato di Polizia e della Compagnia Carabinieri, anche con il coinvolgimento delle amministrazioni comunale del centro jonico disponibilissime a collaborare con le forze dell’ordine.
Il tutto per garantire la sicurezza dei cittadini ed evitare che fenomeni criminosi possano turbarne la tranquillità.
Al termine dell’incontro si è convenuto di:

– intensificare i servizi di controllo del territorio, con l’ausilio del Nucleo Prevenzione Crimine di Potenza, a decorrere già da domani, con servizi straordinari di vigilanza;

- attivare i sistemi di videosorveglianza, anche attraverso consorzi fra i Comuni. Hanno aderito all’iniziativa i Comuni di Bernalda, Policoro, Montalbano Jonico, Scanzano Jonico e Rotondella, tranne il Comune di Nova Siri, che è già dotato di impianto di videosorveglianza e il Comune di Pisticci, che ha già avviato la procedura. Le modalità di installazione e l’individuazione dei punti a rischio saranno individuate in sede di un Tavolo Tecnico coordinato dal Questore, che si riunirà venerdì 16 marzo prossimo, presso l’Amministrazione Comunale di Pisticci;
– coinvolgere maggiormente le Polizie Municipali nei servizi di controllo del territorio, in particolare nelle ore serali, compatibilmente con le disponibilità economiche degli Enti;

- incentivare l’impiego delle guardie particolari giurate degli Istituti di Vigilanza, in attuazione al Protocollo d’Intesa “Mille occhi sulla città”, per un maggiore controllo del territorio;
- promuovere e sensibilizzare la cultura della legalità e di educazione alla salute, soprattutto fra i giovani;

– sensibilizzare gli albergatori affinché segnalino telematicamente alla Questura le presenze giornaliere nelle strutture turistico-alberghiere;

– intensificare i controlli del territorio finalizzati al contrasto dei crimini ambientali, che saranno espletati a cura del Corpo Forestale dello Stato, previe intese con la Polizia Provinciale.
Commenti

Questo articolo è stato letto 297volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto