Scanzano Jonico: l’analisi del voto

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Centrosinistra vincitore per propri meriti o “grazie” alla debacle del centrodestra?
L’analisi politica che si può trarre da quest’ultima campagna elettorale ha, come sempre, più sfaccettature, a seconda dell’angolazione dalla quale si osserva. 
E le amministrative di Scanzano ne sono un valido esempio. 
Il centrosinistra vince con il 45,03%, una vittoria schiacciante nei confronti delle altre tre liste. 
Il sindaco uscente, Salvatore Iacobellis, ricandidatosi alla carica di primo cittadino ha lavorato bene negli ultimi cinque anni, se 2032 cittadini scanzanesi gli hanno rinnovato la fiducia. 
Cinque anni fa, Iacobellis con la lista l’Unione per Scanzano, unica a partecipare alla competizione elettorale dopo che Progetto Scanzano, allora guidata Mario Altieri, fu ricusata, ottenne 2901 voti. 
La sua “silenziosa programmazione quinquennale”, definita da molti “ricostruzione” della cittadina jonica, dopo i rumori dell’amministrazione precedente, guidata da Mario Altieri, è stata riconosciuta e sostenuta dagli elettori, che hanno riconfermato molti degli amministratori uscenti, come Sante Pantano e Antonio Ceruzzo, ex vicesindaco. 
Nota “stonata”, se non “dolente”, la clamorosa fuoriuscita dell’ultim’ora dell’API dalla coalizione di centrosinistra, con la bocciatura dell’assessore uscente Gino Boccarelli; “bocciatura” confermata con i suoi 35 voti nella lista Progetto Scanzano; il forzato cambio di apparentamento con la civica di Sabato proprio non sarà piaciuto ai suoi concittadini.
Ma è nel centrodestra che si traccia un bilancio a tratti rumoroso e ridondante. 
La presentazione di due liste separate, la prima “Progetto Scanzano” con a capo candidato sindaco Santolo Sabato ma con la guida “spirituale” dell’ex sindaco Mario Altieri, e la seconda “Scanzano prima di tutto”, capeggiata da Raffaello Ripoli e guidata dal Pdl, non ha giovato al centrodestra, che ha perso l’appetitosa competizione elettorale puntando sul principio dell’alternanza.
Il 27,88% di Sabato, sommato al 24,22% di Ripoli, sarebbe stato di fatto il lasciapassare della vittoria, con un bel 52,10% a fronte del 45 circa di Iacobellis. 
E i mal di pancia in seno al centrodestra si faranno sentire nelle prossime ore con la convocazione del coordinamento regionale del Pdl, soprattutto dopo la perdita di importanti realtà lucane come Melfi e Pisticci.
Le due ex anime di Forza Italia ed Alleanza Nazionale potrebbero essere alla resa dei conti.
Infine, una curiosità: in una sorta di duplice e strano sentimento di “odio e amore” da parte degli scanzanesi nei confronti dell’ex sindaco Mario Altieri, in passato contestato, amato, criticato, ma ad oggi impossibilitato a partecipare alla competizione elettorale, la più suffragata risulta essere proprio sua moglie, Laura Scardillo, sostenuta da ben 285 elettori.
Commenti

Questo articolo è stato letto 462volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto