Scanzano: busta con proiettili davanti sede elettorale

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca



Grave atto intimidatorio, a Scanzano Jonico, nei confronti del candidato sindaco Raffaello Ripoli, a capo della lista civica di centrodestra “Scanzano prima di tutto”.
Giovedì pomeriggio, attorno alle ore 15, davanti alla sede elettorale di Via San Giorgio, è stata rinvenuta una busta, di colore bianco e senza alcuna scritta, con all’interno due proiettili di calibro 7,65.
A ritrovare la busta Antonio Gallicchio, candidato in lista alla carica di consigliere, che era andato ad aprire il comitato elettorale, come ha spiegato ai nostri microfoni.
Immediata la denuncia agli agenti del Commissariato del centro jonico, coordinati dal commissario Roberto Cirelli, che stanno indagando sull’accaduto.
Visibilmente scosso Raffaello Ripoli, per un gesto che getta un’ombra sull’intera campagna elettorale, come ci ha raccontato.
Da più parte i messaggi di solidarietà arrivati al candidato sindaco di “Scanzano prima di tutto”.
Come quella del sindaco Salvatore Iacobellis, del capogruppo di “Democrazia partecipata” Pasquale Stigliani, del responsabile della sezione di Scanzano del Partito Socialista, Mario Vitale e del circolo di Policoro del Pdl.
Messaggio di solidarietà anche da parte del candidato sindaco della Federazione della Sinistra, Giuseppe Giannuzzi.
“Il gesto intimidatorio contenente cartucce di arma da fuoco indirizzata al candidato Sindaco della lista “Scanzano prima di tutto” costituisce un fatto inaccettabile e manifesta, al tempo stesso, un segnale di regressione democratica – ha detto Giannuzzi –  Esprimiamo la nostra solidarietà al Candidato Sindaco Raffaello Ripoli – ha aggiunto – e una condanna del vile gesto compiuto”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 256volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto