Rotondella: I Lavori del Consiglio

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Tre argomenti al centro dei lavori del Consiglio comunale di Rotondella nell’ultima seduta.

Sul primo argomento, “Variazioni per l’assestamento al Bilancio di previsione per l’Esercizio finanziario 2011 ed a quello Pluriennale 2011/1”, – spiega una nota dell’uffico stampa del Comune – ha relazionato l‘assessore al ramo Franco Tarantino sottolineando che “non si è trattato, nella maggior parte dei casi, di variazioni consistenti ma di aggiustamenti che su un bilancio comunale come quello del Comune di Rotondella rappresentano una percentuale del tutto fisiologica in quanto non è possibile effettuare delle previsioni esatte”. 
Da segnalare l’inserimento dei nuovi fondi di compensazione ambientale per 1.172.303.71 euro assegnati al Comune di Rotondella ma non ancora trasferiti allo stesso.

Il secondo punto “Modifica al Regolamento del Governo dei Ragazzi” è stato illustrato da Maria Cuccarese, assessore alla politiche culturali e scolastiche.
Si tratta di alcune modifiche di piccola entità ma significative, allo Statuto che ne regola le attività: “In linea con precedenti iniziative a carattere educativo di questa Amministrazione, così come l’istituzione del Premio ‘Maria Rapanaro’ per il bambino più buono, è l’introduzione, nel Regolamento in esame, della espressa disposizione che prevede, come requisito di eleggibilità (nel consiglio dei ragazzi), l’aver dimostrato nel corso degli anni un comportamento civile e democratico e il non essere stati destinatari di provvedimenti disciplinari”. 
Sull’argomento hanno espresso il voto favorevole tutti i consiglieri.

Terzo punto, il debito nei confronti degli eredi La Guardia e la definizione dell’istruttoria a contrarre mutuo per euro 137.662,00 presso la Cassa DD.PP. Si tratta di un debito che ha origine negli anni ’60 con l’occupazione di superfici di proprietà dei La Guardia utilizzate per la costruzione delle Scuole medie e di altre opere pubbliche, quantificato definitivamente in Euro 141.655,73 (per la parte riferita all’ultimo erede in quanto gli altri 3 pervennero ad un accordo con il Comune, dopo la sentenza del Tribunale di Matera, nel 2000 e 2001). 
I restanti 3.993,73 euro verrebbero coperti dal Comune utilizzando fiondi inseriti nel Bilancio 2011. 
Voto favorevole della maggioranza, astensione di Giuseppe Lippo e abbandono della sala da parte dell’ex-sindaco Vito Agresti che ha preferito non partecipare alla discussione “per contrasti di natura personale sorti con alcuni eredi della famiglia La Guardia e precisando, comunque, che nel corso del proprio mandato non era giunta nessuna comunicazione circa la sentenza che vedeva soccombente il Comune di Rotondella”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 312volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto