Rapinano un rumeno, due giovani arrestati a Montalbano

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca, In Primo Piano

Carabinieri Montalbano Jonico

I Carabinieri della Stazione di Montalbano Jonico hanno tratto in arresto D.P.S. (classe 1992), censurato, avvisato orale di Pubblica Sicurezza, ed il suo complice minore in esecuzione di due distinte ordinanze di custodia cautelare applicative rispettivamente degli arresti domiciliari per il maggiorenne e della permanenza in casa presso l’abitazione familiare per il minore.

I fatti contestati ai due soggetti risalgono allo scorso 13 aprile, allorquando in concorso, al fine di procurarsi un ingiusto profitto, mediante violenza consistita nello sferrare calci e pugni al volto e al corpo di un cittadino rumeno, hanno sottratto a quest’ultimo la somma di euro seicento procurandogli lesioni personali giudicate guaribili in dieci giorni dai sanitari dell’Ospedale civile di Policoro, avendo riportato trauma contusivo facciale con ecchimosi  ed escoriazioni a zigomi, mandibola e ad un gomito, con l’aggravante di aver commesso il fatto in più persone riunite e dell’aver commesso il delitto di lesioni al fine di commettere il reato di rapina.

Le indagini svolte nella massima riservatezza dal personale del Comando Stazione Carabinieri di Montalbano Jonico hanno permesso, mediante la testimonianza delle persone informate dei fatti, a cominciare dalla stessa vittima, nonché mediante individuazioni fotografiche di ricostruire l’intera vicenda, maturata a seguito della vincita alle slot machine collocate   all’interno di un bar ubicato nel centro urbano di  Montalbano Jonico da parte della vittima rumena. Si tratta della stessa  somma di denaro di cui  successivamente è stato rapinato dai citati soggetti che hanno assistito alla sua vincita poiché lì presenti in quel frangente.

Lunedì scorso, i Carabinieri, dopo aver riferito all’Autorità Giudiziaria l’esito delle indagini espletate, hanno eseguito la prima ordinanza di custodia cautelare applicativa degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Matera,  nella persona della dottoressa Angela Rosa Nettis su richiesta del pubblico Ministero Rosanna Maria De Fraia, a carico del ventunenne, operazione coperta dal massimo riserbo per non recare pregiudizio alle valutazioni dell’Autorità Giudiziaria Minorile.

Sabato, su disposizione del Tribunale per i Minorenni di Potenza, Ufficio G.I.P., nella persona della dottoressa Gemma Tuccillo e richiesta del Pubblico Ministero Ida Tortorella, i militari della Stazione di Montalbano Jonico chiudevano il cerchio traendo in arresto il correo minore che veniva sottoposto alla misura cautelare della permanenza in casa presso l’abitazione familiare.

La brillante operazione, svolta con estrema professionalità e riservatezza investigativa, testimonia ancora una volta l’impegno dell’Arma nel Comune di Montalbano Jonico nella prevenzione repressione dei reati in genere e di quelli contro la persona ed il patrimonio in particolare.

 

Compagnia Carabinieri Policoro

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 417volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto