Prosegue la battaglia del comune di Pisticci sul dimensionamento scolastico

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

pisticci3

Il Comune di Pisticci continua la sua battaglia sul dimensionamento scolastico e il sindaco Viviana Verri commenta così l’attuale situazione e le azioni che verranno messe in campo dall’Amministrazione Comunale.

“La Provincia di Matera ha presentato un Piano di dimensionamento scolastico che disattende quanto deliberato nelle scorse settimane all’unanimità dal Consiglio Comunale di Pisticci – spiega la prima cittadina – Nell’incontro tenutosi negli scorsi giorni in Provincia, insieme all’assessore alla pubblica istruzione Maria Grazia Ricchiuti e al Sindaco di Craco dott. Lacicerchia, abbiamo ribadito con decisione le posizioni sancite dal nostro Consiglio comunale, ovvero il mantenimento dell’assetto scolastico del nostro territorio. La proposta della Provincia, invece, rivoluzionava totalmente l’assetto delle due presidenze del territorio, incidendo sulla situazione di ben quattro plessi, ovvero dell’Asilo Rodari, della scuola elementare di via Monreale e comportando la divisione dell’asilo Collodi, oltre all’accorpamento della scuola di Craco a quella di Montalbano e pertanto è stata da noi respinta come soluzione inaccettabile. Anche l’ipotesi di accorpamento di due corsi della Scuola Media di Marconia all’Istituto Comprensivo “Padre Pio da Pietrelcina”, suggerita dalle Dirigenti Scolastiche dei due istituti comprensivi, nel tentativo di arginare la proposta non condivisibile della Provincia, ha destato numerose preoccupazioni nei docenti e nei genitori degli alunni che ne verrebbero interessati.

Dobbiamo registrare che la posizione espressa unanimemente da un intero consiglio comunale, composto di forze politiche di diverso colore, che in questi giorni hanno continuato a vario titolo ad interloquire con uffici provinciali e regionali, non ha trovato riscontro nelle decisioni della Provincia di Matera, nonostante la battaglia condotta insieme al Sindaco di Craco per opporsi allo spostamento degli alunni di Craco a Montalbano. E’ dunque tempo di trovare soluzioni, come sottolineato sin dall’inizio da questa Amministrazione, per evitare che il territorio di Pisticci, con una popolazione scolastica di oltre milleseicento alunni per le sole scuole primarie, cada nel paradosso di rischiare di perdere la presidenza dell’I.C. “P. Pio da Pietrelcina”, che senza Craco scenderebbe sotto il limite di sicurezza dei 600 alunni.
Il prossimo passo sarà quindi quello di chiedere immediatamente di essere auditi in IV Commissione del Consiglio regionale, organo deputato a valutare le proposte di dimensionamento scolastico delle Province e le eventuali variazioni richieste dai soggetti interessati. Lì porteremo una proposta di organizzazione delle scuole del territorio che dovrà essere definita di concerto con tutte le parti in causa, i due comprensivi e la competente commissione consiliare comunale, che verranno convocati subito dopo Capodanno.
Ci auguriamo di raggiungere un’intesa che miri solo ed esclusivamente al bene dei nostri studenti e a mantenere quanto più possibile invariata la qualità dell’offerta didattica – conclude il Sindaco Verri – In questi mesi non ci siamo mai sottratti al confronto e alla ricerca di soluzioni, ma ora non è più il momento di temporeggiare: occorrerà formulare una proposta seria e concertata, altrimenti l’Amministrazione si vedrà costretta ad intervenire in autonomia, a tutela dell’intero territorio e dei suoi studenti”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 71volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto