Policoro: le minoranze consiliari chiedono un consiglio comunale urgente per parlare della crisi politica

Scritto da Emmenews on . Postato in Politica

comune Policoro

Con un documento firmato e depositato il giorno 11 settembre, l’intera minoranza consiliare al Comune di Policor, composta dai consiglieri Bianco, Di Pierri, Leone, Maiuri e Modarelli, ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale straordinario e urgente per parlare della crisi politica in seno alla maggioranza.

“Preso atto della crisi ormai perdurante dell’amministrazione comunale di Policoro, che sta comportando da tempo l’abbandono della Città a se stessa e l’assenza di ogni prospettiva programmatica – si legge in una nota congiunta – ha chiesto un consiglio comunale straordinario per capire se ci sono possibilità e soprattutto la volontà di uscire da questa drammatica situazione o se invece le tattiche, le poltrone ed i veti incrociati, magari provenienti anche da “livelli partitici superiori”, debbano continuare a tenere in ostaggio l’intera comunità.

Manca da tempo un assessore (tra l’altro anche all’agricoltura e turismo) che ha lasciato l’incarico in piena estate, si sono formati nuovi – e sino ad ora sconosciuti – gruppi all’interno della maggioranza; le commissioni sono bloccate, non esiste alcun raccordo tra Giunta e Consiglio.

La Città è allo sbando: le scuole, l’ospedale, l’agricoltura, lo sviluppo urbanistico, la sicurezza, l’igiene urbana, l’economia e il turismo ed altro, sono tutti problemi reali di cui il sindaco non si sta seriamente occupando mentre invece lo stesso continua a prospettare una soluzione politica ed una delega assessoriale al giorno ma tutto si conclude puntualmente con un nulla di fatto.

La discussione, allora, è assolutamente necessaria e peraltro consona ad una comunità che dovrebbe essere democratica e come tale trasparente nelle sue scelte e volta al perseguimento dell’interesse pubblico.

Seppure le due coalizioni oggi di minoranza siano state spesso contrapposte su molti temi, e comunque antagoniste nella scorsa competizione elettorale (una faceva capo a Di Pierri e l’altra a Leone), le stesse, in questo delicato momento ritengono di dover unire le forze per poter portare in consiglio comunale i problemi reali della Città che invece Mascia ed i suoi (saranno ancora suoi) continuano a nascondere inseguendo, evidentemente, altri interessi e incastri politici, a vario livello, che con la Città c’entrano davvero molto poco. Se soluzioni non se ne intravedono, ritiene la minoranza, è opportuno che Mascia ne dia atto ed ove occorra formalizzi subito le sue dimissioni evitando il penoso trascinarsi di uno stallo amministrativo ormai cronico e dunque insopportabile”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 27volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto