Policoro: Botta e risposta tra amministrazione comunale e Rocco Leone

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Continua a mezzo stampa, il botta e risposta tra l’amministrazione comunale di Policoro e Rocco Leone, ex assessore alle Politiche Sociali nonché ex facente funzioni durante il periodo nel quale Lopatriello era agli arresti domiciliari. 
Dopo le dichiarazioni di Leone, capogruppo del Pdl policorese, estromesso dalla giunta al rientro di Lopatriello, che attaccava il sindaco definendolo, attaccato più alla carica che all’incarico, chiedendo che fine avessero fatto le delibere da lui firmate nel periodo di reggenza del Comune, Lopatriello risponde “a nome dell’amministrazione comunale di Policoro e di numerosissimi cittadini, che in soli tre mesi ha lasciato nell’abbandono più totale le strade ed i quartieri della Città”. Non accetta il sindaco la definizione di “un’accozzaglia di gente” poiché è la stessa con la quale ha governato insieme a me per due anni e mezzo. 
Lopatriello incalza spiegando che “sui lavori della “sua” giunta e particolarmente sul bando della raccolta differenziata – continua – nel “suo” periodo da facente funzioni era stata approvata soltanto una delibera di presa d’atto della gara in questione”. 
E le dichiarazioni di Rocco Leone hanno portato alla presa di posizione anche dei Gruppi consiliari Città Nuova, Dc, Casa dei Moderati, Api e di Pino Callà che definiscono come “pidiellino montese” il coordinatore cittadino del partito di Berlusconi, chiedendogli di spiegara il lavoro fatto per il bilancio di previsione. 
“Il montese ed il Pdl del montese – spiega la nota dei cinque gruppi consiliari – non potranno mai fare parte di questo progetto che, invece, è aperto e rivolto a tutti i rappresentanti di un mondo moderato policorese che, sicuramente, può fare a meno dei seguaci del partito del bunga – bunga, ammesso che questo esista ancora nel 2013”. 
Dichiarazioni alle quali il dottor Leone risponde con un sorriso, dichiarando che “se i suoi ex alleati rispondono definendolo pidiellino montese e quindi argomentando motivi campanilstici, questo vuol dire che non hanno davvero argomentazioni politiche da trattare”.
Leone difende il suo operato nei tre mesi di reggenza dichiarando che “i suoi collaboratori hanno lavorato per il bene della città cercando di sistemare situazioni lasciate nel dimenticatoio dall’amministrazione Lopatriello”.
Un botta e risposta quindi tra amministratori ed ex amministratori, che sicuramente infuocherà il dibattito politico di questa rovente estate policorese.
Commenti

Questo articolo è stato letto 264volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto