Il 30 giugno scadenza per domanda di iscrizione all’asilo nido di Policoro

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca, In Primo Piano

asilo nidoScade il 30 giugno il termine per la presentazione delle domande di iscrizione all’asilo nido comunale “Linus” di Policoro per l’anno educativo 2018/19. Potranno beneficiare del servizio i bambini di età compresa fra tre mesi e tre anni alla data del 1° settembre 2018.

Le famiglie interessate possono scaricare l’avviso e il modulo di domanda dalla home page del Comune di Policoro, nella sezione “Ultimissime” oppure possono rivolgersi, in orario di ufficio, al Servizio Cultura presso la biblioteca comunale. I possessori di posta elettronica certificata potranno inoltrare l’istanza all’indirizzo biblioteca@pec.policoro.gov.it, allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

Secondo il Regolamento vigente hanno diritto al servizio prioritariamente i bambini residenti a Policoro; in caso di disponibilità di posti saranno accolte anche domande di cittadini domiciliati a Policoro o residenti in Comuni limitrofi.

La graduatoria verrà approvata con apposita determina entro il 15 luglio, pubblicata sul sito del Comune e affissa alla bacheca dell’asilo nido.

Il nido ha un’apertura giornaliera di 8 ore (dalle 8,00 alle 16,00), durante le quali i bambini, sin dalla più tenera età, sono coinvolti in tante attività che promuovono l’autonomia.

Anche l’ambiente e l’arredo – afferma l’Assessore ai Servizi sociali Valentina Celsi- sono pensati per facilitare l’autonomia dei bambini e per rispondere ad un’esigenza di flessibilità e trasformazione delle loro competenze. Al nido “Linus” niente è lasciato al caso: il progetto pedagogico viene costruito collegialmente dall’equipe che, rispettosa dell’individualità del bambino, rivisita di anno in anno i momenti, gli obiettivi e le modalità attraverso le quali il nido si propone. Il risultato di tutto ciò è una cornice costituita da spazi, tempi e appuntamenti che arricchiscono la vita del nido di significato ed intenzionalità”.

Per la frequenza è previsto il pagamento di una retta mensile che va da un minimo di € 220,00 a un massimo di € 610,00, con la riduzione del 20% in caso di frequenza fino alle 13.30.

Le famiglie, però, non devono preoccuparsi, perché la Regione Basilicata ha previsto anche per l’anno educativo 2018/19 l’erogazione di contributi a copertura delle spese sostenute per la fruizione del nido: le famiglie con ISEE fino a € 18.00,00 avranno diritto al rimborso totale e le altre famiglie beneficeranno di percentuali di rimborso, fino ad un massimo di € 3.500,00.

Commenti

Questo articolo è stato letto 45volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto