Pisticci: Il Pd siederà all’opposizione

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


A Pisticci vince il PD, secondo alcuni, ma il PD, quello votato con il logo del partito, siederà ai banchi dell’opposizione. Sembra un paradosso, ma la fotografia che viene tracciata in uno dei centro più importanti della Basilicata è proprio questa. Il coordinamento cittadino ha dichiarato in un comunicato stampa che andrà all’opposizione e, nel contempo, ha responto ad unanimità le dimissioni del coordinatore cittadino. Rocco Negro, infatti, “resta al suo posto, alla guida del coordinamento cittadino del Partito Democratico a Pisticci”. I suoi sostenitori hanno respinto le sue dimissioni, giunte pochi minuti dopo la chiusura dei seggi a seguito del ballottaggio, perché i vertici del partito avevano “condotto male la campagna elettorale, volta a non tutelare l’unico candidato sindaco del PD nel centro ionico”. Aveva scosso non poco i vertici regionali del Partito Democratico, la vittoria del sindaco Di Trani, a capo di una coalizione di “dissidenti” del PD locale, che aveva candidato a sindaco, Andrea Badursi. Negro aveva espresso “sdegno per l’operato dai massimi rappresentanti del PD provinciale e regionale, nel corso dell’ultima consultazione”. “Rappresentanti PD che – si legge in una nota del coordinamento cittadino – se ufficialmente sono parsi assolutamente assenti dalla campagna elettorale pisticcese, dall’altra hanno lavorato instancabilmente nell’ombra, per favorire il candidato sindaco avversario candidatosi contro il PARTITO DEMOCRATICO”. “Tali conclusioni – si legge ancora nella nota – appaiono quanto meno scontate, alla luce del riconoscimento, da parte della Direzione Regionale, del sindaco Di Trani come sindaco del PD”. Il risultato di 939 voti conquistati della lista rappresentata dal simbolo del Partito Democratico, dunque, secondo il coordinamento cittadino, sembra un dato di tutto rispetto. A differenza da quanto avvenuto nella lista civica Forum Democratico, nella lista del PD non hanno trovato posto candidature di indipendenti, o di persone prese in prestito da altri partiti. Di 16 candidati nella civica Forum Democratico ben 6 sono state le candidature di persone totalmente estranee alla storia di questo partito. I dieci rimanenti, professatisi, in campagna elettorale, quali esponenti del PD, salvo essersi candidati contro il PD, hanno ottenuto un risultato complessivo di 959 voti. Solo 20 in più della lista del PD, che, “oggi appare evidente –secondo i rappresentanti ufficiali del partito a Pisticci – qualcuno ha tentato di boicottare fino alla fine”. Soddisfatti invece i sostenitori di Badursi che, nonostante la sconfitta al ballottaggio, ritengono il risultato ottenuto, “strabiliante”, in quanto risultato ottenuto lavorando per compiere “scelte coraggiose, investendo sulle donne e sui giovani, rinnovando l’immagine del partito, creando una speranza di pulizia e cambiamento che ha coinvolto e convinto 4023 persone di questo territorio”. Insomma, l’avventura politica pisticcese è appena cominciata e già vive momenti di tensione e, ci sarà da scommettere, avrà dei risvolti dai toni accesi e da colpi di scena.

Commenti

Questo articolo è stato letto 348volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto