Partito per Medjugorije il primo volo a medio raggio dall’aeroporto di Pisticci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

5

Il primo volo a medio raggio extraUe è partito giovedì 29 settembre dall’aeroporto Enrico Mattei di Pisticci con una missione speciale: portare a Medjugorje (aeroporto Mostar) un gruppo di ospiti del Centro A.I.A.S. di Melfi per il pellegrinaggio nella località bosniaca. Il volo a bordo di un aereo Mu Mitsubishi 300 della flotta Winfly è stato messo a disposizione dalla stessa società di gestione della struttura aeroportuale e compagnia aerea.

Alla partenza sulla pista erano presenti per salutare disabili ed accompagnatori il presidente della Winfly ing. Alfredo Cestari, l’assessore regionale alle Infrastrutture Nicola Benedetto, il sindaco di Pisticci Viviana Verri, alcuni imprenditori della ValBasento tra i quali i titolari dell’Amaro Lucano.

Un evento, risultato di due anni di lavoro – ha precisato Cestari (Winfly) – che, oltre a raggiungere un alto obiettivo sociale, testimonia che la struttura aeroportuale non da oggi è pronta per i voli e che ha lo scopo di inviare un messaggio chiaro alle istituzioni, in primo luogo il Consorzio Area Sviluppo Industriale di Matera proprietaria dell’aeroporto, perché non si perda altro tempo prezioso per avviare i voli sperimentali già in programma per Roma Ciampino e in generale per rendere operativo e funzionale l’Enrico Mattei. Noi – ha aggiunto il presidente della Winfly – abbiamo fatto anche più di quello che c’era stato richiesto con la gara di aggiudicazione della gestione dell’aviosuperficie, investendo direttamente e per dare attuazione al progetto industriale che prevede un utilizzo della struttura per ogni esigenza di mobilità aerea, oltre che di hub per servizi (eliambulanza, antincendio, protezione civile, monitoraggio ambientale, ecc.). Oggi dimostriamo che persino i vincoli burocratici riferiti ad un volo in un Paese extraUe possono essere superati se ci sono la volontà e la determinazione per farlo. Con questo Winfly conferma che continuerà a svolgere il proprio lavoro in attuazione di intese già raggiunte con alcune società di gestione di aeroporti italiani ma anche gli altri che sono responsabili devono fare la propria parte. Nel fare il punto della situazione Cestari ha evidenziato che sono pochi e non complessi gli adempimenti che spettano al Consorzio Asi di Matera per consentire l’impiego a Pisticci di aerei sino a 19 posti come step immediato agli aerei sino a 9 posti e per passare, con l’allungamento della pista e altri interventi infrastrutturali minimi, all’utilizzo degli Atr da un centinaio di passeggeri o da volo misto (passeggeri-cargo).

L’assessore Benedetto ha sostenuto che il volo per Medjugorje corona il sogno di giovani e meno giovani del Centro Aias di Melfi che hanno riscontrato grandi difficoltà nell’organizzarlo da altri aeroporti. Il Dipartimento – ha aggiunto – sta lavorando perché si superino i problemi esistenti e si avvii il piano di voli sperimentali per i quali con la Legge Finanziaria Regionale 2016 abbiamo previsto 2 milioni di euro. Il Csi di Matera deve seguire il percorso definito con Winfly che sta dimostrando di mantenere gli impegni e quindi sono certo che l’operatività dei voli almeno per Roma sarà possibile in tempi brevi. Di fronte al progetto rilanciato dal Premier Renzi del ponte di Messina – ha detto Benedetto – stiamo dimostrando che ci sono opere infrastrutturali cosiddette minori ben più utili nel Mezzogiorno e in Basilicata in grado di superare il gap della mobilità e tra l’altro con investimenti molto limitati.

Anche il sindaco di Pisticci Verri si è detta interessata all’attività dell’Enrico Mattei sia a servizio del turismo che dello sviluppo economico locale ed ha ribadito l’impegno a vigilare sul lavoro degli enti responsabili.

Cestari inoltre ha sottolineato l’impegno perché l’evento di Matera2019 abbia il massimo risultato in termini di presenze e di crescita del Metapontino come dell’intera regione ed ha ricordato i progetti per realizzare occupazione diretta ed indotta sia attraverso il Programma “WinflyGo” che con l’Accademy Winfly per formare personale specializzato che lavori nel centro di manutenzione-assistenza tecnica agli aerei già presente nell’Enrico Mattei e formare piloti ed assistenti di volo. Una risposta concreta ai problemi dello spopolamento e della fuga dei giovani di cui si sta parlando in questi giorni.

Il gruppo del Centro Aias di Melfi – che ha ringraziato Winfly e l’assessore Benedetto – non ha nascosto la profonda emozione per l’esperienza di pellegrinaggio e rientrerà a Pisticci nella serata di venerdì.

Commenti

Questo articolo è stato letto 420volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto