Ore frenetiche a Pisticci per la presentazione delle liste

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Si avvicinano ai nastri di partenza di questa nuova campagna elettorale, i candidati che da sabato si contenderanno la poltrona di sindaco della città di Pisticci.

Eppure, a poche ore dal termine ultimo per la presentazione di liste e candidati, la nebbia di confusione che pareva attanagliare la politica pisticcese, quanto ad alleanze e strategie, non pare ancora essersi diradata del tutto.
Sei i candidati sindaci dati per certi, fino a questo momento.
Il primo a presentare la propria candidatura presso l’ufficio elettorale pisticcese è stato l’avvocato Rocco Grieco, che concorrerà da solo, a capo della lista della Democrazia Cristiana.
Una candidatura a sindaco anch’essa supportata da una sola lista, quella dell’ingegnere Rocco Caramuscio, con la sua Lista dei Cittadini, come per quella di Marco Toscano a capo della sola lista Sui Generis.
E’ stata annunciata da tempo, anche se non ancora depositata presso gli uffici comunali, la candidatura dell’avvocato Rossana Florio, unica donna in lizza per la poltrona di sindaco, sostenuta da Italia dei Valori, Nuovo PSI e dalla civica Rinnovamento Popolare.
Per il Popolo delle Libertà, è una certezza il nome dell’ingegnere Nicola Panetta, ma rimane il punto interrogativo sulla scelta del Fli.
Dubbio che troverà la sua risposta solo sabato.
Fli potrebbe convergere sul nome di Panetta, come potrebbe, al contrario, scegliere una candidatura autonoma, quale quella dell’ex vicesindaco Mimmo Lazzazzera.
Non sembrano esserci più dubbi, invece, sulla candidatura del medico Vito Di Trani, consigliere provinciale del Pd, supportato dalla civica Forum Democratico, dall’Udc dell’ex sindaco Leone e dai Popolari Uniti, quegli stessi Popolari Uniti che nel giro di qualche giorno hanno prima annunciato e poi smentito il sostegno ad altri candidati sindaci.
Infine, non è in discussione il nome del candidato sindaco Andrea Badursi, dirigente del PD a livello locale, provinciale e regionale, sostenuto dallo stesso PD, da Api e dalla civica Patto Democratico.
Anche se – come si sussurra nelle ultime ore – pare che anche un’altra fetta importante della sinistra locale proprio in queste ore stia decidendo di appoggiare il candidato della coalizione di centrosinistra.
Stando alle ultime notizie, non sarebbe invece più in corsa l’avvocato Antonio D’Angella, che avrebbe dovuto essere sostenuto dai Verdi e dalla lista civica “la Squadra del cuore”.
Ma per le certezze definitive in merito ad ogni candidato, saranno queste ultime le ore decisive.
Se è vero che la notte porta consiglio, infatti, prima del dodicesimo rintocco di sabato potremmo ancora assistere a nuovi e clamorosi colpi di scena che sconvolgano certezze ed equilibri faticosamente conquistati.
Commenti

Questo articolo è stato letto 274volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto