Operazione "Apple" della Polizia di Matera

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

La Sezione Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Matera è tornata ad operare nel settore degli stupefacenti.
Nelle prime ore di questa mattina, infatti, si è conclusa l’operazione “Apple”, che ha portato all’arresto di undici persone, alcune delle quali già con precedenti specifici, per concorso continuato in detenzione ai fini di spaccio e spaccio di hashish, marijuana, eroina e cocaina. 
Sulle undici ordinanze di custodia cautelare, emesse insieme a quindici ordini di perquisizione, sei sono in carcere, cinque ai domiciliari.
In una conferenza stampa in Questura, è stato spiegato che la droga (marijuana, hascisc, eroina e cocaina), immessa sul mercato materano, arrivava dalla Puglia. 
Le persone arrestate sono accusate di concorso continuato in spaccio di sostanze stupefacenti. 
Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip Rosa Bia su richiesta del pm Rosanna De Fraia.
E’ durata un giorno la “latitanza” di Sarah Baldieri, originaria di Roma, destinataria anche lei di ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera a conclusione dell’operazione antidroga della Squadra Mobile “Apple”.
Le attività di ricerca della Polizia di Stato si sono concentrate intorno alla Stazione Termini di Roma e quindi sono state estese in particolare ai treni che dalla Capitale partono per la Basilicata.
Ed è stato proprio durante un controllo sul treno partito alla mezzanotte di giovedì da Roma e diretto a Taranto, eseguito dagli operatori della Polizia Ferroviaria di Taranto, in costante contatto con la sezione narcotici di Matera, che la scorsa notte la ventisettenne, residente a Matera, è stata rintracciata e tratta in arresto.
Dovrà rispondere anche lei di concorso continuato in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenti

Questo articolo è stato letto 538volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto