“Nel 2012 chiusi 975 negozi”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

negozio

Nel 2012 in Basilicata ogni giorno hanno chiuso le saracinesche 2,6 negozi, per un totale di 975 ditte commerciali di cui 679 al dettaglio.

Lo riferisce il presidente di Potenza della Confesercenti Prospero Cassino che ha illustrato gli obiettivi dello studio nazionale che documenta la pesante situazione su fisco, consumi, lavoro, chiusure delle imprese, potere d’acquisto e risparmio delle famiglie, accompagnato dallo slogan “L’impresa presenta il conto: 34 mld di maggiori tasse per imprese e famiglie”.

Quanto al calo di consumi, Confesercenti prevede per il 2013 un calo di 45 mld rispetto al 2012.
Per la prima volta – sottolinea Cassino – in Basilicata il numero di ditte iscritte agli albi delle Cciaa di Potenza e di Matera scende sotto la soglia delle 13 mila unità (al 31 dicembre 2012 le ditte attive sono 12.942 di cui 8.563 in provincia di Potenza e 4.545 in quella di Matera) e anche se le nuove iscrizioni compensano in qualche modo le chiusure (535 nuove attività di cui 372 al dettaglio contro le 975 cessazioni di cui 372 al dettaglio) il fenomeno di mortalità aziendale si caratterizza anche per la breve vita di alcune imprese con un veloce tourn over specie per l’abbigliamento e le calzature. Sotto “pressione” quelle alimentari (a potenza e provincia 1,2 ogni mille abitanti) per effetto della crescita (anche numerica) di supermercati, discount, ecc., con la “botta” finale dell’apertura domenicale, mentre i nostri progetti di negozi di vicinato a salvaguardia dei centri storici – afferma Cassino – si allontano nel tempo. Il presidente di Confesercenti sottolinea la “crescente preoccupazione per le difficoltà economiche del Paese”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 2374volte!

Tags: , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto