Montalbano Jonico: Raccolta firme per Ceramello ed il no alla 2a Canna di Montecotugn

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Il sindaco di Montalbano Jonico, Vincenzo Devincenzis, in una nota, ribadisce il no dell’amministrazione “circa il potenziamento della capacità di trasporto dell’Acquedotto del Sinni il cui progetto preliminare verrà discusso a Roma il 18 ottobre presso il ministero dei Lavori pubblici”.
“Come già espresso in una precedente nota e come certificato dai dati meteorologici storici in possesso degli organi competenti (Ente Irrigazione, Autorità di Bacino, Commissari di Governo di Puglia e Basilicata, ecc.) si evince – afferma Devincenzis – che sono ciclici i periodi di siccità nella regione Basilicata relativi anche alle aree dove insistono i bacini imbriferi di Montecotugno e Pertusillo.
La periodicità delle annate di siccità è calcolata su di un periodo che va di 10 anni in 10 anni circa, infatti leggiamo la siccità di inizi anni “80, poi “89, “90, in seguito 2000-2001-2002. Se i dati sono attendibili se ne verificherà un’altra a breve periodo. Ed infatti sono diversi mesi, da febbraio 2012, che non piove nella nostra regione ed il dato attuale degli invasi è il seguente: Montecotugno Mc 214.184.000 e Pertusillo Mc 58.773.000.
Questo significa, se non piove, che l’anno prossimo – aggiunge – non avremo acqua neanche per far fronte alle esigenze idriche di Basilicata.
Sono queste le motivazioni per cui non è assolutamente possibile il raddoppio del Sinni. Ognuno, in primis Regione, si assumano le proprie responsabilità. Quello di Montalbano è un netto rifiuto”.
“Ad avviso del Sindaco di Montalbano Jonico, i lavori di manutenzione sulla 1a canna, visti i collegamenti già in atto tra le condotte idriche di Puglia e Basilicata e viste le avanzate tecnologie può essere comunque effettuata”.Intanto sempre il sindaco di Montalbano “Per la strada provinciale Ceramello non servono interventi tampone, come comunicato dalla Provincia di Matera. La strada Ceramello va ripristinata e subito, non si può lasciare un comune isolato per mesi e mesi ”. E’ quanto dichiara in una nota il sindaco di Montalbano Vincenzo De Vincenzis il quale sottolinea che le uniche risposte che il comune di Montalbano è riuscito ad avere sono state le promesse verbali del presidente Stella e l’odierno comunicato stampa della Provincia di Matera che parla di interventi tampone su Turnichetto ed eventuale variante.
“L’eventuale variante – evidenzia il sindaco – è sempre in prossimità di frana e di viadotti e quindi a sua volta pericolosa. Né possiamo aspettare i fondi del Cipe”.
De Vincenzis conclude annunciando che parteciperà alla raccolta firme programmata per sabato e domenica prossima in piazza Vittoria e via Armando Miele organizzata dal gruppo consiliare “Montalbano Città” e dal Comitato agricolo metapontino.
”La raccolta firme – precisa De Vincenzis – comprenderà strada Ceramello ed il no alla 2a Canna di Montecotugno”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 394volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto