Metaponto: atti osceni sul treno, arrestato

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


Un uomo di nazionalità austriaca è stato arrestato dalla Polizia di Stato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.
I fatti si sono svolti alla stazione ferroviaria di Metaponto, dove personale del Posto Polfer è salito sul convoglio regionale R 3583 Taranto-Potenza appena giunto, su richiesta del capotreno.
Questi aveva segnalato che un viaggiatore, in evidente stato di ubriachezza, durante il tragitto aveva arrecato continuamente disturbo agli altri viaggiatori, urlando frasi sconnesse e ponendo in essere atti osceni alla presenza anche di donne e minori.
L’uomo è sceso su invito dei poliziotti che lo hanno identificato. 
Ma dopo l’atteggiamento iniziale di apparente calma, si è improvvisamente scagliato violentemente contro gli agenti con calci e pugni causando lesioni al ginocchio e alla tempia di uno di questi, giudicate poi guaribili in dieci giorni dai sanitari dell’ospedale di Policoro.
Gli operatori della Polizia di Stato sono intervenuti immobilizzandolo ed accompagnandolo nell’Ufficio del posto Polfer, dove successivamente ha ripreso le intemperanze provocando la rottura del vetro di una porta e danni ad una scrivania.
Con l’ausilio di personale del vicino Commissariato di Pisticci è stato pertanto arrestato e condotto alla Casa Circondariale di Matera.
Commenti

Questo articolo è stato letto 282volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto