Marrese su questione rifiuti: ‘Policoro merita di essere pulita”

Scritto da Emmenews on . Postato in Politica

marresemn

“Dopo aver appreso del mancato pagamento degli stipendi dei dipendenti della Tradeco, relativi ai mesi di Marzo ed Aprile, sento il dovere di intervenire ed esprimere loro tutta la mia solidarietà come capo dell’opposizione, nonché il ringraziamento di buona parte della comunità, per aver cercato con grandi difficoltà, dovute a responsabilità di certo non loro, di garantire un servizio di raccolta e di pulizia all’interno della nostra Città.

Ed è proprio su queste responsabilità che vorrei soffermarmi in quanto la preoccupazione per la leggerezza e l’approssimazione con cui l’amministrazione affronta le queste vicende, desta non poche preoccupazioni. Credo che il consigliere Lippo, responsabile di questa vicenda, invece di intervenire per tranquillizzare e garantire i lavoratori farebbe bene a stare in silenzio dopo le continue promesse e garanzie puntualmente disattese ai danni della nostra comunità.

Ben vengano tutte le iniziative bipartisan di associazioni varie, tese a mettere a fuoco il problema ed indicarne la via d’uscita, però credo che sia necessario circoscrivere il campo delle responsabilità su una vicenda che ha spazientito tutta la comunità e che oggi rende la città di Policoro in assoluto una delle più sporche ed abbandonate del comprensorio.

Policoro oggi si presenta con immondizia disseminata dappertutto, strade sporche, totale incuria del verde con frasche ed erbacce ai bordi dei marciapiedi. Parlo di ordinaria amministrazione che questa maggioranza non è in grado di garantire. Tutto questo denota poco amore per la nostra città che vive in un degrado unico.

Sono queste le ragioni per le quali, a differenza di altri, che mi inducono a non condividere nessun tipo di scelta con questa amministrazione che è guidata dal sindaco Leone artefice di questo stato di cose.

Vorrei ricordare a tutti che con una grande leggerezza nel periodo di reggenza da facente funzione l’attuale Sindaco Leone, diede un’accelerata all’apertura delle buste ed alla relativa aggiudicazione del servizio, senza essersi minimamente preoccupato del danno che stava generando alla nostra comunità, non avendo a mio parere, neanche minimamente letto il capitolato. Chiaro segno di irresponsabilità ed approssimazione amministrativa. Ed ora vorrebbe anche apparire come il salvatore ed il risolutore di un problema grave che lui in primis ha generato? Credo che i cittadini abbiano compreso.

Credo sia stato un serio errore e mi auguro che non porterà con se strascichi a danno della comunità, la scelta di aver voluto procedere con la rescissione del contratto, anziché affrontare il problema mettendo in campo delle soluzioni, che forse potevano comportare anche un maggior costo del servizio stesso, ma che forse avrebbero e da tempo risolto il problema.

Questa amministrazione si deve assumere la responsabilità, in una città che vive di turismo, di aver perso due anni di servizio di raccolta differenziata. Bisognerà ripartire da zero ridisegnando un servizio che comporterà sicuramente costi di gran lunga superiori a quelli attuali.

Il mio maggior timore è che dobbiamo prepararci ad un’altra estate come quella precedente, con l’aggravante che i rapporti con la Ditta sono oggi completamente inclinati che ci auguriamo non abbia ripercussioni tali da generare una deterrenza nella scelta della nostra città come meta turistica.

Non è possibile che se esistono problemi tra l’azienda ed il Comune a pagarne le spese siano sempre e comunque i lavoratori ed i cittadini.”

 

IL CAPOGRUPPO PARTITO DEMOCRATICO

Dott. Gianluca Marrese

Commenti

Questo articolo è stato letto 661volte!

Tags: , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto