La storia economica ne "I Gattopardi di Wall Street"

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


L’economia mondiale dagli accordi di Bretton Woods del 1944 al crollo di Lehman Brother del 2008 al centro del volume “I Gattopardi di Wall Street”, scritto a quattro mani da Mario Lettieri, già sottosegretario all’Economia e Finanze nel secondo governo Prodi, e Paolo Raimondi, economista e giornalista economico.
Il libro è stato presentato venerdì sera a Policoro, nella biblioteca comunale “Massimo Rinaldi”; al tavolo dei relatori, oltre ai due autori, il professor Lucio Attorre, docente di storia nell’Università degli Studi di Basilicata.
L’opera è un excursus attraverso la storia economica mondiale di questi ultimi settant’anni, che prende origini dagli accordi di Bretton Woods, voluti dagli Stati Uniti poco prima della fine della Seconda Guerra Mondiale per rimettere in piedi un mondo devastato da un conflitto terribile e sanguinario, capace di sconvolgere gli assetti economici internazionali già messi a dura prova della crisi degli anni Venti.
Particolare attenzione è rivolta poi agli accadimenti degli ultimi anni e soprattutto alla crisi economica che ha coinvolto il mondo, partita ancora una volta dall’America, con il crollo verticale di colossi bancari che sembravano intoccabili e la perdita di tutto da parte di tantissime famiglie di piccoli risparmiatori.
Non mancano i riferimenti all’attualità, con uno degli ultimi capitoli del libro dedicato all’incontro di Seul dello scorso novembre, durante il quale si è cercato di elaborare un quadro di riferimento per una crescita economica forte e sostenibile capace di andare oltre la congiuntura negativa che sta interessando l’economia mondiale.
Bisogna ritornare allo spirito di Bretton Woods – ha detto Lettieri nel suo intervento – quello spirito, che permise al mondo di riprendere il suo cammino dopo la grave crisi del 1929 e gli orrori della Seconda Guerra Mondiale, è ora necessario per dare all’economia internazionale nuovi stimoli e nuove possibilità di sviluppo”.
L’ex sottosegretario ha poi ricordato la proposta di legge presentata in Parlamento per mettere un freno alle speculazioni economico – bancarie, una proposta approvata all’unanimità dalla Camera dei Deputati a cui è dedicata una riflessione nel volume.
Commenti

Questo articolo è stato letto 315volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto