Proroga Ministero sul permesso di richiesta estrazioni Transunion Petroleum

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca, In Primo Piano

No Triv

E’ stato fissato al 3 settembre 2013 il nuovo termine per la presentazione delle osservazioni/opposizioni al Ministero dell’Ambiente in merito al permesso di ricerca presentato dalla compagnia Transunion Petroleum.
Lo rende noto l’Organizzazione lucana ambientalista (Ola) che in un comunicato ricorda come “dopo l’annuncio delle presentazioni delle osservazioni da parte del Comune di Rotondella al Ministero dell’Ambiente, la compagnia Transunion Petroleum avrebbe presentato al Ministero dell’Ambiente integrazioni al progetto di ricerca che interessa le regioni Basilicata, Calabria, Puglia, le province di Cosenza, Crotone, Lecce, Matera, Taranto” e numerosi comuni.
“L’area in istanza di ricerca – fa sapere la Ola – è situata nel Golfo di Taranto, di fronte alle coste della Basilicata e della Calabria (tra Policoro, MT, e Trebisacce, CS). Il limite occidentale dell’area si trova ad oltre cinque miglia nautiche (9,3 km) dalla costa e la profondità dell’acqua va da un minimo di 45 metri, nel margine occidentale dell’area, ad oltre 1300 metri nella zona più orientale.

La Ola – è questo l’appello – chiede ai comuni interessati di far sentire la propria voce nelle sedi opportune mobilitando i cittadini e le categorie economiche legate al mare”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 419volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto