Il bilancio 2011 della Compagnia Carabinieri di Pisticci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


L’attività operativa e preventiva della Compagnia Carabinieri di Pisticci dell’anno 2011, inquadrata in una capillare azione di controllo del territorio pianificata dal Comando Provinciale dell’Arma sul territorio pisticcese e della fascia jonica, come dell’intera provincia di Matera, ha condotto all’arresto di 52 persone ed alla denuncia in stato di libertà di altre cinquecentosette, facendo registrare un decremento di delitti in genere del 10 % circa rispetto all’anno precedente e per una percentuale più alta rispetto al 2009.
I dati ufficiali forniti al Ministero degli Interni ed al Comando Generale, per le parti di maggiore interesse, possono cosi’ riassumersi: persone arrestate 52, persone denunciate a piede libero 507, servizi esterni svolti (pattuglie /perlustrazioni) 6.793, persone controllate 25.094, avviso orale e sorveglianza speciale proposte e accolti 22, foglio di via obbligatori proposti 8, persone arrestate in materia di stupefacenti 9, persone denunciate in stato di libertà 78, assuntori di sostanze stupefacenti segnalati alla Prefettura 22, sequestro di sostanze stupefacenti 401 grammi, rapine denunciate 2, estorsioni 5.
Dal 2007 si assiste ad una decrescita del numero di delitti consumati. Si passa dagli oltre mille del 2007 ai 980 del 2009, ai 767 del 2010 e ai 740 del 2011, facendo attestare l’area ad ottimali tassi sulla criminalità, dei quali un indicatore è il numero dei delitti divisi per abitante.
Settecentoquaranta i delitti denunciati all’Arma nell’anno appena conclusosi, 471 quelli scoperti, cinquantadue le persone arrestate e cinquecentosette quelle denunciate (cento in più rispetto all’anno precedente).
In relazione ai reati a maggior allarme sociale si registra una diminuzione delle rapine: da cinque a due, delle quali una impropria e una scoperta; cinque le estorsioni, delle quali ne sono state scoperte quattro; trenta i delitti in materia di stupefacenti, dei quali scoperti venti con nove persone arrestate e settantotto denunciate in stato di libertà: si registra altresì un dato costante nella commissione di reati contro il patrimonio, che si attesta a 271 unità con una percentuale del 25% circa di delitti scoperti, con nove persone arrestate e sessantadue denunciate: un dato, quest’ultimo, che vede la commissione di svariati delitti in ambito rurale, chiaramente a più difficile controllo.
I dati che si rilevano vanno chiaramente letti anche in relazione alle attività in cantiere che produrranno sicuri effetti nell’anno appena iniziato.
Inoltre, nel corso dell’anno alla Compagnia di Pisticci operante sul territorio sensibile sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza, sono stati conferiti ad alcuni militari dipendenti i sottoelencati riconoscimenti:
il comandante della Stazione Carabinieri di Gorgoglione, mar. capo Sergio De Bellis, ha ricevuto una attestazione di benemerenza, nel corso della cerimonia della festa del 197° annuale della fondazione dell’Arma svoltasi il 05 giugno 2011 a Potenza presso il Comando di Legione, con la seguente motivazione: “Comandante di Stazione che ha evidenziato costante e lodevole comportamento nell’adempimento dei propri doveri ed indiscusso rendimento in servizio, denotando in ogni circostanza un non comune attaccamento all’istituzione, impegnandosi e contribuendo fattivamente a mantenere altra la fiducia e il rispetto della popolazione verso l’Arma dei Carabinieri”.
Al Carabiniere Scelto Giovanni Spedicato, in servizio presso il Comando Stazione di Stigliano, nella medesima cerimonia ha ricevuto un encomio semplice, con la seguente motivazione:“In occasione di violento evento alluvionale che provocava l’esondazione dei fiumi della Val d’Agri, con conseguenti allagamenti e interruzioni stradali, con generoso slancio e non comune senso del dovere, si prodigava nel soccorrere due donne, che in circostanze diverse, erano rimaste bloccate all’interno delle proprie autovetture in procinto di essere travolte dalle acque e dai detriti, traendole in salvo e scongiurava più gravi conseguenze”.


Fonte: Compagnia Carabinieri Pisticci
Commenti

Questo articolo è stato letto 452volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto