Fidanzatini Policoro: "In attesa di risposte continuiamo a fare domande"

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


“Finchè non ci daranno risposte convincenti su come e perchè sono morti Luca e Marirosa, noi continueremo a fare domande perchè una madre, e noi con lei, non troveremo pace fino a quando non sarà fatta luce su questa vicenda dai contorni troppo oscuri”.
Così la referente di Libera in Basilicata, Anna Maria Palermo, in merito all’incontro pubblico “Troppi silenzi, molte domande e tanta sete di verità” – organizzato da Libera Basilicata in collaborazione con l’associazione Progetto Vittime, con lo Zonta Club International e i Cittadini Attivi di Bernalda – che si svolgerà domani, venerdì 23 marzo, alle ore 17 nella Sala Consiliare della Provincia di Matera.
23 Marzo 1988 – 23 Marzo 2012: a 24 anni dalla morte di Luca Orioli e Marirosa Andreotta, i giovani “fidanzatini di Policoro” trovati senza vita nella casa della ragazza, un’iniziativa pubblica per ricordare i due ragazzi e per continuare a chiedere giustizia e verità perchè sono ancora troppi i silenzi e tante le domande rimaste senza risposte.
Interverranno: Anna Maria Palermo, referente di Libera in Basilicata, Franca Coppola, presidente Zonta Club International, Franco Auletta, legale della famiglia Orioli, Imma Giuliani, presidente associazione Progetto Vittime, Olimpia Fuina, mamma di Luca Orioli, don Marcello Cozzi, ufficio di presidenza nazionale di Libera.
Ci si interroga: a che punto sono le indagini? A dicembre 2010 le salme dei due ragazzi sono state stumulate (per la seconda volta) per consentire accertamenti tecnici non ripetibili nell’ambito del procedimento penale aperto dalla magistratura nei confronti di “persona da identificare per il reato di cui all’art. 575 cp; commesso in Policoro il 23 marzo 1988”.
L’ipotesi è quella del duplice omicidio.
I corpi sono stati tumulati a dicembre 2011 ma non è stata seppellita la sete di conoscenza di quanti li hanno amati e di tutta la società civile che non si rassegna d’avanti a perizie contrastanti, reticenze, irresponsabilità e imperizie.
Sono previsti interventi dal pubblico.
Inoltre l’attrice lucana Isabella Urbano leggerà alcune poesie scritte da Luca Orioli.
Commenti

Questo articolo è stato letto 266volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto