Da Bernalda a Matera per chiedere giustizia per Rosalba Pascucci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


Il giudice per le udienze preliminari di Matera, Roberto Scillitani, ha disposto il rinvio a giudizio di due medici ginecologi dell’ospedale di Policoro, accusati di concorso in omicidio colposo di Rosalba Pascucci, la giovane di Bernalda morta l’8 settembre dello scorso anno dopo un parto cesareo gemellare.
Il dibattimento è stato fissato davanti al tribunale di Pisticci per il 24 novembre.
Il gup ha anche accolto la costituzione come parte civile dei familiari della donna.
Intanto si è conclusa davanti al tribunale di Matera la marcia organizzata dai Cittadini Attivi di Bernalda per tenere alta l’attenzione sul caso della giovane mamma scomparsa prematuramente.
Una marcia, effettuata in rigoroso silenzio, interrotto solo da un lungo applauso, nato spontaneamente per Rosalba Pascucci, i manifestanti di “Non faremo morire Rosalba una seconda volta” sono partiti lunedì sera da Bernalda per raggiungere la  Città dei Sassi Matera dove hanno, insieme a diverse associazioni di Matera, presieduto un assemblea davanti al Tribunale di Matera dove  era in programma la prima udienza preliminare. 
Commenti

Questo articolo è stato letto 360volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto