Convegno del Pdl a Scanzano

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Il direttivo lucano del Popolo delle Libertà si è ritrovato a Scanzano Jonico per discutere del piano per lo sviluppo del Sud, senza dimenticare le tante persone che nel Metapontino sono state danneggiate dall’ondata di maltempo dello scorso primo marzo.
Al tavolo dei relatori, tra gli altri, il sottosegretario all’Istruzione, Guido Viceconte, i senatori Cosimo Latronico e Vincenzo Taddei, i consiglieri regionali Mario Venezia e Paolo Castelluccio, i sindaci jonici Enzo De Vincenzis e Nuccio Labriola.
A fare gli onori di casa Raffaello Ripoli, coordinatore cittadino del Pdl e candidato sindaco per il centrodestra al comune di Scanzano Jonico per le prossime elezioni amministrative.
E infatti non si poteva non parlare, nel corso dell’incontro, della tornata elettorale del 15 maggio, durante la quale si voterà in due comuni importanti del Metapontino come Scanzano e Pisticci.
Stiamo lavorando alacremente per costruire una squadra – ha detto Ripoli nella sua introduzione – e per definire il programma elettorale, sicuramente l’elemento più importante da proporre ai cittadini, che infatti vorremmo condividere con loro.
Non siamo contro nessuno ma siamo per Scanzano perchè vogliamo che la nostra comunità torni a crescere e ad essere competitiva”.
Il Popolo delle Libertà deve essere il fulcro principale delle prossime elezioni comunali – ha aggiunto Labriola – però dobbiamo saper essere prepositivi e aprire anche ad altre formazioni diverse che vorranno aderire al nostro progetto”.
Successivamente sono state illustrate le caratteristiche del Piano per il Sud, con particolare attenzione agli interventi che avranno conseguenza anche sulla Basilicata.
Immancabile la riflessione su quanto accaduto nei giorni scorsi lungo la costa jonica lucana e a Metaponto, dove numerose famiglie hanno dovuto lasciare le proprie case a causa dell’esondazione di Bradano e Basento.
Gli esponenti del Pdl si sono chiesti perchè non ci siano stati investimenti mirati da parte della Regione per evitare situazione così critiche per settori chiave della nostra economia come agricoltura e turismo.
Durante il convegno non è mancato un momento di contestazione quando i membri del Popolo delle Libertà in seno alla giunta comunale di Irsina hanno consegnato le tessere per protestare contro una questione relativa al loro territorio.
Commenti

Questo articolo è stato letto 401volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto