Colobraro: aggredito per futili motivi

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Un uomo di trentasei anni è stato arrestato, domenica a Colobraro, per aver aggredito con due coltelli un’altra persona, sempre residente nel centro sinnico.
Tutto è partito da una chiamata del personale del 118 ai Carabinieri della locale stazione, per ottenere ausilio per consentire l’atterraggio dell’eliambulanza.
Il mezzo era stato chiamato per prestare soccorso ad un uomo che aveva bisogno di cure a causa di diversi tagli riportati a seguito di una caduta.
Una versione che non ha convinto il comandante della Stazione il quale ha immediatamente avviato gli accertamenti necessari per risalire all’esatta dinamica dei fatti.
E infatti le cose sono andate diversamente: secondo la ricostruzione dei Carabinieri, il trentaseienne, spinto da futili motivi, avrebbe utilizzato un coltello per aggredire il malcapitato, la lama però si sarebbe spezzata ed allora ha impugnato un secondo coltello colpendo la vittima in diversi punti.
Sul luogo dell’aggressione, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato i due coltelli.
La vittima è stata trasportata con l’eliambulanza presso l’ospedale di Matera dove è stata giudicata guaribile in dieci giorni, mentre l’aggressore, inizialmente fuggito, viste le attive e pressanti ricerche dei Carabinieri, si è costituito ed è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Matera, a disposizione del Procuratore della Repubblica, dottoressa Celestina Gravina.
Un episodio che ha scosso la tranquillità della piccola comunità colobrarese, risolto nel giro di poche ore grazie all’attenzione e alla tempestività dei Carabinieri della locale stazione.
Commenti

Questo articolo è stato letto 295volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto