Calcio a 5: l’Avis Borussia Policoro fermata dal Cosenza

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

ais matera

 

Nuova battuta d’arresto per l’Avis Borussia Policoro.

 

A Cosenza gli jonici perdono per sette a sei contro il Calabria Ora Futsal, squadra penultima in classifica ma particolarmente insidiosa nelle gare casalinghe, dove ha conquistato tutti i punti di questa stagione. 

 

E a cadere questa volta sono stati proprio gli jonici, in una gara dalle molteplici sfaccettature e dai tanti gol, condotta per tre quarti dal team metapontino e decisa a pochissimi secondi dalla fine.

 

Tra le fila dell’Avis Borussia assente Guilherme Boschiggia squalificato, al suo posto “Cecio Laviola”; al 4′ vantaggio ospite grazie a Angelo Creaco con un destro preciso sotto l’incrocio. 

 

Al 6′ ammonito Maycon Machado per aver fermato fallosamente Chiappetta su un’azione di contropiede, sul successivo calcio di punizione arriva la trasformazione di Galiano che fa 1-1. 

 

Dopo un palo di Creaco al 7′ e una traversa di Scharnovski al 15′ ecco che arriva a 5 minuti dal termine del primo tempo il vantaggio siglato da Julio Chalo bravo a insaccare di sinistro sotto la traversa. 

 

Al 16′ sesto fallo speso dalla squadra di casa e il tiro libero di Scharnovski viene parato con il piede destro dal portiere Scrivano. 

 

Palo di Galiano al 17′ e al 20′ arriva con una veloce azione di contropiede il 3-1 per l’Avis con il capitano Alfredo Grandinetti, bravo a concludere sul secondo palo una triangolazione con Murilo Machado e Creaco.

 

Nella ripresa arriva subito il gol di Luca Alampi che accorcia le distanze con un destro dalla distanza dopo appena 14″. 

 

All’8′ Scharnovski con un potente mancino dal lato sinistro infila tra palo e portiere per il 4-2; un minuto dopo è Julio Chalo a rubare palla sulla tre quarti avversaria e servire Scharnovski per il comodo 5-2.

 

Al 10′ accorcia le distanze la squadra calabrese ancora con Galiano che da il via alla rimonta; contropiede al 12′ con Chianello che serve Chiappetta per il 5-4 e al 13′ ancora Chianello ruba palla nella metà campo lucana e trafigge Laviola pareggiando la gara. 

 

Al 15′ espulso Maycon Machado per doppia ammonizione e sul successivo calcio di punizione servito Tutilo che di sinistro realizza il gol del sorpasso. 

 

Perde la testa l’Avis Borussia, al 17′ espulsione anche per l’altro Machado, anche lui  per doppio giallo forse troppo generoso e successivamente rosso anche per Grandinetti a seguito di proteste dalla panchina. 

 

L’Avis pur in inferiorità numerica cerca di ribaltare le sorti dell’incontro e a 18″ dalla sirena arriva il pareggio ancora di Scharnovski con un sinistro dalla distanza che si insacca nell’angolo basso alla sinistra del portiere Scrivano. 

 

Ma la beffa arriva a 5 secondi dalla sirena con Tutilo che fissa il punteggio sul 7-6 dopo un’azione da calcio d’angolo.

 

A fine gara un Rocco Suriano molto amareggiato commenta così:”è impensabile buttare via una partita così, per trenta minuti l’abbiamo giocata abbastanza bene e la controllavamo perfettamente poi troppe disattenzioni difensive e poca concentrazione.

Sono davvero molto rammaricato e deluso, per quanto riguarda l’arbitraggio non voglio parlarne. 

 

La colpa è soprattutto nostra, sul 5-2 dovevamo essere molto più attenti. 

 

Ora arriva subito la partita di coppa Italia contro il Molfetta e sarà importante trovare subito la giusta concentrazione”.

 

Il capitano Alfredo Grandinetti, espulso sul finale di gara parla di campionato oramai compromesso: “sono stato espulso per proteste, peccato perchè dopo il 5-2 abbiamo commesso troppi errori in pochi minuti, poi gli arbitri hanno fatto il resto, cartellini troppo facili. 

 

Dispiace tantissimo perchè il campionato con sette punti di svantaggio è oramai andato, vedremo di concentrarci di più sulla coppa Italia per raggiungere le Final Eight. 

 

Il momento è molto difficile ma dobbiamo fare di tutto per rialzarci, lo merita la società e lo meritano tutti i nostri tifosi”.

 

L’Avis Borussia mantiene sempre il secondo posto in classifica ma adesso è a sette punti dalla capolista Libertas Scanzano mentre l’Odissea2000 Rossano è distaccato di tre punti.

 

Martedì pomeriggio (ore 15) si torna in campo al Palaercole, con il primo appuntamento di Coppa Italia, nella sfida contro il Real Molfetta, quarto in classifica nel girone D.

Commenti

Questo articolo è stato letto 726volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto