Calcio a 5: esordio in campionato con pareggio per l’Avis Borussia Policoro

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

avis 2015

Esordisce con un pareggio l’Avis Borussia Policoro in questa seconda stagione nel campionato di serie A2 di calcio a 5.

Davanti al pubblico amico del Palaercole gli jonici si fanno fermare dal Catanzaro sul 4 a 4, in una gara condotta sempre dai padroni di casa e agguantata solo sul finale dai calabresi grazie all’utilizzo del portiere di movimento.

Avis in campo con le new entry di quest’anno e con il nuovo mister, Angelo Bommino, la scorsa stagione sempre al Palaercole ma sulla panchina della Libertas Eraclea.

La squadre scendono in campo concentrate e guardinghe; la prima azione degna di nota del match arriva al 5′ per l’Avis con il tiro di Dan di poco alto sulla traversa.

Due minuti dopo il numero 17 biancorosso ci riprova, ruba palla e tira ma ancora una volta la palla è fuori.

Basta solo aspettare e al 9′ Dan realizza il primo gol della stagione per il Borussia: il suo lancio sotto porta questa volta è preciso e velenoso.

Un minuto dopo è Fantecele a cercare la via del gol, rubando palla nella sua metà campo e lanciandosi all’assalto della porta di Barbera ma l’estremo difensore calabro neutralizza.

Il Catanzaro non resta a guardare e al 10′ agguanta il pareggio grazie al lancio di Osvaldo che, superato Bragaglia, finisce prima sul palo e poi in rete.

Tutto da rifare: ospiti pericolosi al 12′, con Fantecele costretto a salvare con il corpo a porta vuota.

Ma è solo questione di minuti e l’Avis si riprende il vantaggio pochi secondi dopo grazie a un pungente contropiede di Pizzo.

Il Policoro cerca una nuova rete e costruisce, dall’altro lato il Catanzaro non resta alla finestra ma in più occasioni impegna Bragaglia.

Al 18′ l’Avis accarezza l’illusione del terzo gol con il gran tiro di Scharnovski ma la palla finisce sul palo.

Si va negli spogliatoi con il risicato vantaggio dei padroni di casa che, nei primi minuti della ripresa sono costretti a difendersi prima di trovare la terza segnatura di giornata, al 6′, grazie a una magistrale punizione di Scharnovski, imprendibile per Barbera.

Al 7′ Fantecele ancora pericoloso, la palla sfiora il palo; si replica al 13′ ma la porta sembra inaccessibile.

Pochi secondi dopo e il tocco col corpo di Osvaldo regala un brivido alla difesa biancorossa e all’intero Palaercole.

Nonostante alcune belle giocate degli ospiti la partita sembra ormai avviata a una vittoria per l’Avis: e invece la scelta di mister Lombardo di mettere in campo il portiere di movimento, a quattro minuti dalla fine, riapre i giochi. Perché il Catanzaro sembra ipnotizzare l’Avis e prima accorcia le distanze al 16′ e poi si prende un insperato pareggio al 18′ grazie alla doppietta di Osvaldo.

Policoro attonito dentro e fuori il campo ma il match non è ancora finito e l’intuizione vincente di Zancanaro, servito da Fantecele, regala ai padroni di casa il quarto gol e il vantaggio provvisorio a 39′ secondi dalla fine.

Però, come il calcio a 5 insegna, non si può festeggiare una vittoria fino al fischio finale…ed è così anche per l’Avis che subisce nuovamente l’assalto del quintetto del Catanzaro, capace di agguantare nuovamente il pareggio, questa volta con Tiago Josè, a quindici secondi dalla fine.

I calabresi possono festeggiare un punto che sembrava ormai impossibile da conquistare; all’Avis l’amaro in bocca di una vittoria che sembrava ormai conquistata e che invece è sfumata in pochi minuti, a riprova di quanto sarà insidioso e incerto questo campionato appena iniziato. E nella prossima gara l’Avis dovrà fare a meno di Fantecele, espulso a fine partita.

A fine gara i commenti dei mister Bommino e Lombardo.

Il servizio, a cura di Eleonora Cesareo, è disponibile al link: https://youtu.be/YFXb5amOfHw

Commenti

Questo articolo è stato letto 421volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto