Calcio a 5: al Bernalda la sfida contro la capolista Comprensorio Medio Basento

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

12400533_965876953498878_3216372912591759695_n

La locandina di presentazione della sfida tra Ottica Bellino Bernalda e Medio Basento recitava: “Se te la raccontano non è la stessa cosa”: mai frase fu più azzeccata per descrivere la sfida stellare e al cardiopalma tra le due squadre.

Il Medio Basento, mai sconfitto in campionato in questi due anni, si è presentato al PalaCampagna con l’obiettivo di continuare la striscia vincente, ma alla fine ha prevalso la grande voglia di vincere dei padroni di casa, che si sono imposti per 5 a 4.

Al PalaSport bernaldese i gialloblù di Cirigliano si sono ritrovati a giocare davanti ad un pubblico in visibilio che ha saputo sostenere i padroni di casa nonostante l’iniziale 0-3 che sembrava condannare l’Ottica Bellino ad un mesto K.O. casalingo.

I circa mille supporter sugli spalti hanno continuato a sostenere i loro beniamini che sul parquet hanno costruito una rimonta formidabile, riuscendo a ribaltare il risultato e accorciare le distanze dalla prima posizione, ora in condominio tra Medio Basento e Futura Matera e a portata di vittoria.

Il PalaCampagna indossa il suo vestito migliore per accogliere il folto pubblico di fede rossoblù: la Curva Sud, per l’occasione, prepara una coreografia nel cuore della tribuna centrale, facendo emozionare i presenti e le squadre in campo.

Al grande calore del PalaCampagna non corrisponde un approccio positivo dei rossoblù che vanno sotto dopo cinque giri di lancette: Plati cerca Pelentir in banda, palla intercettata e rapida transizione offensiva finalizzata da Cuviello, bravo ad eludere l’uscita di De Brasi.

L’Ottica Bellino Bernalda prova a rientrare in corsa, ma il tiro di Fusco dal limite viene intercettato dalla schiena di Bochicchio e l’azione sfuma. All’8′ prova ad accendersi la classe di Stigliano, la sua diagonale imprecisa si perde a lato, mentre poco dopo De Brasi compie gli straordinari sul tentativo solitario di Cuviello. La fase difensiva dei padroni di casa è deficitaria e al 10′ il Medio Basento raddoppia: è ancora un contropiede ad infilare la retroguardia bernaldese, con De Brasi che devia il pallone sulle gambe di Dartizio, appostato sul secondo palo e pronto per il fortunoso  tap-in.

Il time-out chiamato da Masiello serve per svegliare i suoi uomini che, nonostante un costante possesso palla, hanno la colpa di non rendersi realmente pericolosi dalle parti di Gallo. Al rientro in campo ci prova subito Pelentir, la sua conclusione fa la barba al palo. Al 15′ strepitosa rovesciata di Sarubbi nel cuore dell’area avversaria, palla di poco alta sul montante, mentre nell’azione successiva è efficace il tuffo di Gallo che sbarra la strada al potente destro del pivot bernaldese.

Passano quattro minuti e il Medio Basento si porta addirittura sullo 0-3: Margarita non riesce ad intercettare un pallone aereo, la sfera arriva sui piedi dell’avversario che serve in area di rigore il liberissimo Cuviello, lucido nel freddare De Brasi.

L’Ottica Bellino si riversa in avanti, supportata da un pubblico che decide di non mollare, e riapre la partita al 21′ grazie all’intelligente inserimento di Gallitelli D sugli sviluppi di un corner.

La contesa si infiamma e i rossoblù aumentano la pressione: al 27′ Margarita accorcia ulteriormente le distanze con un tiro in diagonale che fulmina Gallo.

Gli ospiti potrebbero tornare sul +2, ma la serpentina di Stigliano viene stoppata dal palo, mentre prima dell’intervallo De Brasi e Sarubbi tengono inviolata la porta sui tentativi ravvicinati di Bochicchio.

La ripresa è un susseguirsi di emozioni: non passano che una manciata di secondi e capitan Caruso scalda subito le mani di Gallo con un tiro potente da fuori, mentre Pelentir manca il tap-in sul secondo palo su tiro in diagonale di Mianulli.

Al 3′ i gialloblu si riportano sul doppio vantaggio ancora grazie a Cuviello che sfrutta un mal posizionamento degli avversari sugli sviluppi di un corner e insacca alle spalle di De Brasi. Il Medio Basento potrebbe chiudere i conti poco dopo con Dartizio: l’esperto laterale gialloblu mette a sedere il portiere con un tocco delizioso, ma ritarda troppo la conclusione anche grazie all’esperienza di De Brasi che riesce a chiudere lo specchio, e il suo tiro viene intercettato dalla scivolata disperata di Pelentir proprio sulla linea di porta.

L’Ottica Bellino decide di osare e al 9′ si riporta sul -1 grazie a Margarita che lascia partire un missile dal limite dell’area su cui Gallo non è perfetto. I padroni di casa gettano il cuore oltre l’ostacolo ed iniziano un pressing asfissiante: tantissime le conclusioni verso la porta avversaria, ma la palla non vuole saperne di varcare la linea di porta. Al 13′ è Plati a sprecare una ghiotta opportunità sul secondo palo con il suo tocco che si perde sull’esterno della rete, mentre nell’azione successiva Pelentir centra il legno a portiere battuto. Al 14′ si accende un parapiglia in area gialloblù e ne fa le spese Gallo, costretto ad abbandonare la sfida: al suo posto in campo Buonomo.

Si torna a giocare e il neoentrato  estremo difensore  si distingue subito per alcuni ottimi interventi su Pelentir, Gallitelli D e Margarita: è proprio il numero 10 bernaldese ad impattare al 24′ grazie ad un tiro dal limite dell’area che premia gli sforzi dei padroni di casa.

La partita ha da regalare ancora tantissime emozioni: lo stesso Margarita, infatti, si becca il doppio giallo e finisce anzitempo sotto la doccia. I padroni di casa resistono all’inferiorità numerica e al giro palla basentano che si conclude con un tiro di Dan non particolarmente pericoloso per la porta di De Brasi.

Sul lancio del portiere è il colpo di testa di Pelentir, stretto  tra due avversari, a far esplodere la gioia della tifoseria locale, letteralmente impazzita per il gol del vantaggio giunto addirittura in inferiorità numerica.

Nel recupero c’è tempo ancora per un buon intervento di Buonomo sul lanciatissimo Caruso, mentre sull’altra sponda la punizione accordata a Stigliano proprio sul gong non produce grattacapi al team jonico.

Il triplice fischio finale da il via ai festeggiamenti della tifoseria rossoblù che esulta con i giocatori, protagonisti nel bene e nel male di una partita incredibile. Naturalmente la vittoria contro il Medio Basento non può rappresentare che un punto di partenza per coltivare il sogno di una incredibile promozione.

Commenti

Questo articolo è stato letto 564volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto