Bonus Idrocarburi: in distribuzione le card

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Nel giorno della stangata sulla benzina, voluta dalla manovra “Salva Italia”, come è stata definita dallo stess presidente del Consiglio Mario Monti, una magra consolazione sta giungendo in questi giorni in casa di alcuni lucani patentati che si sono visti arrivare la carta per il ritiro del Bonus Idrocarburi. 
Una magra consolazione perchè se già la cifra del bonus aveva destato non poche polemiche alla determinazione della card, ora con l’aumento dell’accise e con la benzina arrivata a quota 1.7 euro la cifra di 200 euro rappresenta davvero il nulla rispetto alle aspettative dei lucani che avevano sempre sperato di avere un prezzo più basso della benzina. 
La card, infatti, consentirà di usufruire alla pompa di carburante gratis per un importo complessivo di 200 euro. 
Questo la compensazioni ai lucani, da parte del Governo, per le attività estrattive che interessano la Basilicata. 
I fondi, rimasti bloccati a lungo a causa del ricorso al Tar da parte della Regione Veneto, derivano da un’apposita maggiorazione del tre per cento delle royalty dovute allo Stato dalle società petrolifere. 
Poste italiane ha iniziato ad inviare a tutti i patentati, che quest’estate nel hanno fatto richiesta, il codice Pin mentre ad alcuni è stata anche già consegnata la card. Il Pin e la card sono state inviate separatamente per motivi di sicurezza ed ora per attivarla basterà recarsi negli uffici postali. 
In tutto sono state 270mila le richieste da parte dei lucani patentati e fin ora solo il dieci percento di esse sono state esaudite. 
Le operazioni comunque dovrebbero essere concluse al massimo entro un mese.
Commenti

Questo articolo è stato letto 1136volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto