Bilancio di fine anno per la Provincia di Matera

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

La Provincia di Matera ha chiuso con il segno piú l’anno 2011, nonostante i tagli dei trasferimenti dei fondi regionali e nazionali e nonostante il rischio soppressione che sembra ormai essere dietro l’angolo. 

Con queste parole il Presidente della Giunta provinciale, Franco Stella, ha illustrato nel corso della conferenza stampa di fine anno, i risultati del lavoro degli ultimi 365 giorni. 
Accompagnato dalla sua intera giunta, dal presidente del consiglio provinciale, dai presidenti delle varie commissioni, da dirigenti e funzionari dell’Ente di via Ridola, nonché dai presidenti degli Enti provinciali dell’Apea e dell’Ageforma, Stella ha illustrato il lavoro svolto nell’ultimo anno, a cominciare dal numero delle delibere approvate, trecentosettanta in tutto, dalla serie di priorità che la stessa Provincia ha messo in campo e che intende portare a compimento già a partire dai prossimi mesi: dalla necessità di accorciare le distanze cercando il più possibile di ridurre l’isolamento di alcune aree dell’entroterra materano, alla riqualificazione dell’edilizia scolastica, per arrivare al sistema di trasporto pubblico provinciale.
 A prender la parola, anche il presidente del consiglio provinciale, Aldo Chietera, che ha illustrato i numeri del consiglio provinciale: diciannove sedute in tutto, nel corso delle quali sono stati approvati regolamenti, sono stati ascoltati pareri, suggerimenti e mozioni della minoranza. 
Subito dopo, a prender la parola, ogni singolo assessore per un quadro del lavoro svolto. 
L’assessore alla formazione, Salvatore Auletta ha illustrato le principali attività svolte nel suo assessorato, dall’avvio del programma Copes al ponte per l’occupazione. 
Tematiche per l’ambiente in prima linea, con il lavoro svolto dall’assessore al ramo, Bonelli, che ha ricordato il costante lavoro svolto in collaborazione con l’agenzia Apea per l’energia e l’ambiente. 
Sostegno e promozione delle eccellenze presenti in agricoltura e apertura ai nuovi mercati, tra le priorità dell’assessore allo sviluppo economico, Angelo Garbellano. 
Montemurro ha invece illustrato, tra l’altro, il lavoro svolto per l’assistenza specialistica agli alunni portatori di handicap che frequentano le scuole superiori della provincia. 
Le infrastrutture provinciali sono state illustrate dall’assessore al ramo, Gianni Rondinone: 1500 km in tutto di strade provinciali e ben trentotto istituti scolastici presenti sul territorio. 
Nonostante i tagli, numerosi gli stati di avanzamento dei lavori appaltati. L’assessore al Bilancio, infine, Domenico Smaldone, ha ribadito la necessità di mantenere la linea del rigore, in attesa di ulteriori tagli previsti per gli enti locali. Tutto sommato positivo il bilancio dell’anno appena trascorso, con un occhio rivolto verso un 2012 difficile, come sottolineato dal Presidente Stella ai nostri microfoni.
Commenti

Questo articolo è stato letto 392volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto