Aree protette, espletato il bando della provincia di Matera

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Due nuovi strumenti per la valorizzazione del turismo sostenibile. 
Sono il risultato finale dell’espletamento delle procedure per l’affidamento a soggetti esterni delle strutture ricettive delle riserve naturali di san Giuliano a Matera e di Bosco Pantano a Policoro.
I bandi pubblici, indetti dalla Provincia di Matera, per l’affidamento delle due strutture hanno visto la partecipazione di 10 proposte, quattro per Bosco Pantano e sei per San Giuliano.
Elaborati che sono stati valutati, tra le altre cose, anche in ordine alla modalità di gestione che, elemento fondamentale, deve assicurare l’apertura durante tutto l’anno. 
Un prerequisito indispensabile per garantire a tutte le tipologie di utenza la fruibilità dell’area nelle sue molteplici vesti: archeologica, naturalistica e culturale. 
Riserve che contribuiscono a proteggere e conservare particolari ecosistemi.
Il Bosco Pantano, infatti, è un raro esempio di bosco planiziale che si affaccia sul Mar Jonio, dove sopravvive un bosco di latifoglie una volta estesissimo, ridotto dopo la riforma agraria, con flora rara e fauna comprendente cinghiali, caprioli, martore e lontre. 
“La valorizzazione delle riserve naturali – ha dichiarato il presidente della Provincia di Matera, Franco Stella – richiede una politica articolata e ben strutturata, una vera e propria governance che sia in grado di promuoverne le diverse peculiarità attraverso azioni rapidi ed efficaci. 
Una gestione dinamica e innovativa che questa Amministrazione intende promuovere attraverso affidamenti esterni in grado di assicurare presenza e assistenza continua. 
Una esperienza pilota, per l’intero territorio, che con la supervisione e il monitoraggio della Provincia saprà concretizzare il disegno di sviluppo di queste Riserve che custodiscono patrimoni naturalistici di eccezionale rilievo.”

Commenti

Questo articolo è stato letto 301volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto