Anche quest’anno servizio di assistenza e soccorso in mare da parte dell’associazione “Magna Magna Grecia”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

mare_gara

Continua anche per quest’anno, per il terzo consecutivo da parte dell’Associazione Turismo & Pesca “Magna Magna Grecia” operante sul versante jonico della Basilicata, un servizio di assistenza e soccorso in mare per i diportisti con problemi di emergenza e avarìe alle imbarcazioni.

Nata per offrire ai propri associati servizi legati alla fruizione del turismo marittimo in ogni sua forma – finora circa duemila tra soci e loro familiari di tutta Italia compresi non pochi stranieri – l’associazione si sta contraddistinguendo, oltre che per una serie di attività logistiche utilizzate da enti, organizzazioni sportive, culturali e religiose, anche per una moltitudine di interventi di pubblica utilità.

Nonostante le molte e oggettive difficoltà economiche (l’associazione è finanziata esclusivamente col contributo volontario dei soci…) essa si è resa protagonista, nei due anni appena trascorsi, di svariate decine di soccorsi in mare nei confronti di diportisti colpiti da emergenze e avarìe alle proprie imbarcazioni.

Come purtroppo insegnano le tragiche cronache quotidiane di ben più flagellate coste, l’attività di soccorso in mare è senza dubbio complicata, richiedente professionalità, competenze e risorse, ed è perfettamente equiparabile, se non ancor più impegnativa, rispetto agli operati della protezione civile su terraferma.

Ai tanti diportisti che nell’imminenza dell’estate si apprestano ad affollare le spiagge della costa jonica lucana l’Associazione Magna Magna Grecia raccomanda il proprio decalogo per la sicurezza in mare:

  • Non uscire in mare quando le condizioni meteo-marine sono o si preannunciano avverse.
  • Prima di uscire in mare controllare l’idoneità e il funzionamento delle dotazioni di bordo, con particolare riferimento al motore.
  • Osservare il limite di navigazione dalla riva di 500 metri per la presenza di bagnanti, ed avvicinarsi ad essa solo per mezzo dei corridoi di uscita, a motore spento e usando i remi.
  • Entrare e uscire dai porti a bassa velocità per non creare onde determinate dal passaggio, che potrebbero danneggiare le altre imbarcazioni attraccate.
  • Non sfrecciare a velocità nelle vicinanze di altre imbarcazioni.
  • Durante la navigazione i bambini devono restare seduti e con i giubbotti-salvagente bene allacciati.
  • Prestare attenzione alle boe di galleggiamento (nelle loro vicinanze potrebbero esservi sub in immersione, oppure corde di reti che potrebbero impigliarsi all’elica mettendo fuori uso il motore).
  • Preferire le uscite in compagnia e non da soli, soprattutto se si è diretti al largo.

L’Associazione Turismo & Pesca “Magna Magna Grecia” coordina le proprie attività dal Porto degli Argonauti a Marina di Pisticci.  I suoi numeri telefonici, anche per le emergenze, sono 338-5867165; 338-9945465; 333-8424361.

Oltre, ovviamente, al n° telefonico 1530 della Guardia Costiera per le emergenze in mare.

Immagine repertorio

Commenti

Questo articolo è stato letto 310volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto