Anche a Matera si è celebrato il 166° anniversario della fondazione della Polizia di Stato

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

festa polizia

Il 10 aprile è un giorno speciale per la Polizia di Stato.

All’insegna del tema “Esserci Sempre”, si celebra infatti l’Anniversario della fondazione avvenuta nel 1852.

Le cerimonie, che si tengono in tutta Italia, costituiscono anche l’occasione per ricordare quanti non ci sono più e stringerci intorno alle loro famiglie.

I dati, i numeri e i risultati raggiunti costituiscono la cartina di tornasole dell’impegno di oltre 98 mila uomini e donne in divisa; per ognuno di loro il consuntivo di un anno passato al servizio della Nazione.

E’ quindi una celebrazione in cui si mescolano l’innovazione e la tradizione, il ricordo di quanti appartenevano alle vecchie generazioni e la spinta verso il futuro dei giovani poliziotti che indossano la divisa da pochi mesi.

A Matera, le celebrazioni hanno avuto inizio in Questura martedì mattina alle 9.30, con la deposizione accanto al cippo che ricorda i Caduti della Polizia di una corona di alloro in memoria, a cui hanno preso parte, oltre al questore Paolo Sirna, il prefetto della provincia Antonella Bellomo e l’arcivescovo di Matera Giuseppe Antonio Caiazzo.

La cerimonia pubblica invece ha luogo alle 17 nel cortile interno della Questura, nell’occasione aperto ai cittadini, alla presenza delle autorità civili e militari nonché di una delegazione dell’Anps – Associazione Nazionale della Polizia di Stato con il proprio labaro.

La consegna degli attestati di merito al personale distintosi in attività di servizio costituisce un momento di riconoscimento del valore e dell’abnegazione degli appartenenti alla Polizia di Stato impegnati a garantire la legalità e la sicurezza al servizio dei cittadini.

All’ingresso è stato allestito uno stand dove sarà possibile vedere da vicino alcuni strumenti in uso alla Polizia Scientifica e alla Polizia Stradale e ricevere gratuitamente il numero di aprile della rivista ufficiale della Polizia di Stato “Poliziamoderna”.

P_20180410_093605 (Medium)

RISULTATI DELL’ATTIVITA’ SVOLTA NELLA PROVINCIA DI MATERA DAL 1 aprile 2017 al 31 marzo 2018

Nel periodo di riferimento l’attività svolta dalla Polizia di Stato ha prodotto risultati soddisfacenti, tanto che Matera continua ad essere considerata tra le città più sicure d’Italia.

Notevole è stato l’impegno profuso dalla Questura sotto il profilo della tutela dell’ordine pubblico per assicurare il pacifico e sereno svolgimento delle numerose manifestazioni di vario genere (politiche, sociali, sportive, religiose, culturali, di spettacolo, etc.), con la collaborazione fattiva delle altre Forze di Polizia: Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria nonché dei corpi di Polizia Locale e Provinciale. Tra gli eventi di particolare rilievo si ricordano la visita delle delegazioni dei ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali dei Paesi del G7, la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, le visite del Presidente del Consiglio dei Ministri e di altri rappresentanti di Governo, i festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna, nonché le recenti consultazioni elettorali politiche.

Ulteriore significativo impegno per l’ordine pubblico è derivato dai numerosi incontri sportivi di calcio e di basket delle locali compagini, con squadre talvolta connotate da una tifoseria vivace e rivale di quella materana.

Sono stati predisposti attenti e complessi servizi di ordine e sicurezza pubblica in occasione di manifestazioni di protesta dettate dalla perdurante crisi dell’apparato produttivo con conseguenti riflessi negativi sui livelli occupazionali.

In tali circostanze, spesso la Polizia di Stato è stata chiamata a svolgere un ruolo di mediazione con le rappresentanze sindacali e con gli stessi lavoratori onde evitare che l’inasprirsi dei conflitti degenerasse in atti violenti.

Rinnovato impulso è stato conferito all’azione di prevenzione e di contrasto dei reati in genere, sia mediante un’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, sia attraverso accurate indagini, concluse con alcune operazioni di polizia giudiziaria.

L’attività di prevenzione e repressione è stata efficacemente svolta dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura e dei Commissariati distaccati di Pisticci e di Policoro, nonché delle pattuglie della Polizia Stradale.

Servizi di ordine pubblico e di vigilanza2.067

Arresti e denunce

Persone arrestate 46

Persone denunciate a piede libero 233

Controllo del territorio

Pattuglie impiegate 3.630

Veicoli controllati 8.682

Persone controllate 15.326

Infrazioni C.d.S. rilevate 384

Patenti ritirate 11

Carte circolazione ritirate 48

Soccorsi prestati 2.122

Servizi straordinari di controllo del territorio

(anche con l’ausilio anche del Reparto Prevenzione  Crimine Basilicata di Potenza) 52

Sequestri sostanze stupefacenti

Marijuana gr. 6.440,49

Hashish gr. 529,4

Cocaina gr. 316,6

Droghe sintetiche (metanfetamine) gr. 5,22

Polizia di prevenzione

Persone sottoposte sorveglianza speciale su proposta del Questore 2

Persone sottoposte ad avviso orale 45

Persone sottoposte a rimpatri con F.V.O. 54

Daspo 13

Ammonimenti per stalking 4

Persone segnalate al Prefetto per possesso di sostanze stupefacenti 11

Controlli a persone sottoposte a misure cautelari, alternative e di prevenzione (detenzione domiciliare, affidamento in prova ai Servizi Sociali, arresti domiciliari, sorvegliati speciali, libertà vigilata) 4.859

Polizia Scientifica

Interventi per sopralluoghi tecnici 70

Persone sottoposte a rilievi foto-dattiloscopici 1.174

Riprese videofotografiche durante servizi di O.P. 60

Comparazioni fisiognomiche 2

Estrapolazione dati da sistemi videosorveglianza 10

Analisi speditive sostanze stupefacenti 48

Assunzione di campioni biologici (DNA) 9

Ufficio Minori

Istruzione pratiche di adozione e/o affidamento 11

Deleghe dell’Autorità Giudiziaria minorile 8

Ispezioni alle Comunità per Minorenni 10

Polizia amministrativa

Sanzioni amministrative 1

Persone denunciate all’A.G. 8

Controlli amministrativi (su agenzie di affari, esercizi pubblici, attività commerciali, circoli ricreativi, guide turistiche abusive, etc.) 135

Ufficio Immigrazione

Permessi di soggiorno rilasciati/rinnovati 3.652

Richiedenti asilo politico 270

Stranieri espulsi di cui: 19

  • Rimpatri volontari 2
  • Accompagnamenti alla frontiera 1
  • Accompagnamenti a CIE 1
  • Ordini del Questore 19

Ufficio Passaporti

Passaporti rilasciati 2.498

Ufficio Armi

Porto di fucile rilasciati/rinnovati 666

Ufficio Licenze

Dinieghi e revoche licenze porti di fucile 21

Rilascio licenze raccolta scommesse 17

Rilascio licenze commercio oggetti preziosi 16

Rilascio/Rinnovo licenza vendita armi 3

Vendita/noleggio video 8

Autorizzazione impiego gas tossici 3

POLIZIA STRADALE

pattuglie impiegate 1.372

veicoli controllati 8.611

persone controllate 8.692

infrazioni CdS rilevate 4.781

patenti ritirate 135

carte di circolazione ritirate 109

punti patente decurtati 5.056

soccorsi prestati 85

POLIZIA FERROVIARIA METAPONTO

servizi scorta ai treni 172

vigilanza in stazione – pattuglie 342

persone arrestate 1

persone denunciate a piede libero 2

persone segnalate al Prefetto

per possesso stupefacenti 7

POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI

persone denunciate 20

denunce ricevute per truffa, phishing, accesso abusivo,

diffamazione, sostituzione di persona, pedopornografia,

furto, molestie online 20

Si rammentano alcune operazioni di polizia giudiziaria della Squadra Mobile:

15 Aprile 2017

Viene arrestato un pregiudicato materano, responsabile di estorsione aggravata ai danni di un ristoratore del posto. In brevissimo tempo, l’estorsore è rintracciato dagli investigatori in un podere alla periferia nord della città. L’immediata perquisizione permette di rinvenire e sequestrare l’arma impiegata dall’uomo, occultata nella vaschetta dello sciacquone del bagno: una calibro 9, simile alla pistola in dotazione alla Polizia di Stato.

22 Maggio

A seguito di una rapida attività d’indagine congiunta tra Squadra Mobile e Commissariato di Pisticci, viene sottoposto a fermo di polizia un minorenne ritenuto responsabile dell’omicidio di un suo coetaneo, di cui il giorno prima era stato rinvenuto il cadavere a Marconia, all’interno di un cantiere edile inattivo.

23 Maggio

Sequestrata una pistola clandestina di fabbricazione russa cal.7,62, nascosta in un’abitazione e arrestato il giovane materano responsabile della detenzione.

19 Luglio

A seguito di un’attività antidroga, sono sequestrati gr. 687 di marijuana e gr. 138 di hashish e arrestato un giovane di Laterza

11 Agosto

Viene tratto in arresto al suo arrivo a Fiumicino un latitante, ricercato internazionale, scovato in Moldavia grazie all’attività d’indagine della Squadra Mobile di Matera, svolta con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia e dell’Interpol.

15 Agosto

A Nova Siri finisce in manette un pregiudicato locale, trovato in possesso di gr.112 di cocaina.

17 Agosto

Grazie all’“operazione movida”, coordinata dallo SCO – Servizio Centrale Operativo Roma, nel capoluogo lucano sono sequestrati gr.200 tra hashish e marijuana e tratti in arresto due giovani immigrati africani, richiedenti asilo ospiti del Cara.

2 Settembre

Una coppia – lui materano, lei rumena – viene arrestata dopo aver scoperto la coltivazione di marijuana che avevano impiantato in un terreno abbandonato in questa contrada La Vaglia. Sequestrate 145 piante già in fioritura e quindi pronte o quasi per essere lavorate e immesse sul mercato locale della droga.

30 Novembre

Arrestati due pregiudicati materani, responsabili di detenzione ai fini di spaccio di cocaina per un peso complessivo di circa gr.400. A carico di uno dei due anche il sequestro di una pistola clandestina cal.32 munita di 13 cartucce.

17 Gennaio 2018

Due giovani immigrati nigeriani sono arrestati nell’ambito dell’operazione antidroga “Pusher 3”, svoltasi in tutta Italia con il coordinamento del Servizio Centrale Operativo Roma. Nella loro stanza all’interno del Cara, è stata rinvenuta marijuana pronta per lo spaccio per complessivi kg.1,2.

20 Febbraio

Grazie a diverse attività congiunte svolte dalla Squadra Mobile e dalle Volanti e alle pronte segnalazioni di alcuni cittadini, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • un immigrato georgiano viene raggiunto e arrestato in provincia di Bari, dove risiede, dopo aver svaligiato un appartamento di questa via Collodi;

  • una trentenne con precedenti per droga viene individuata e bloccata dopo aver scippato un’anziana donna nei pressi di Piazza Mulino;

  • un altro immigrato georgiano e tre minorenni vengono denunciati all’A.G. con l’accusa di aver perpetrato un furto ai danni di un negozi di casalinghi del centro.

Nei primi due casi viene recuperata la refurtiva.

A fine marzo due uomini vengono arrestati, a seguito di due attività distinte della Squadra Mobile e delle Volanti, per violenze nei confronti delle rispettive ex-compagne. I risultati sono stati conseguiti, in un caso, grazie alla denunzia della vittima e, nell’altro caso, grazie alla tempestiva segnalazione al 113 di alcuni passanti che hanno assistito per strada a un’aggressione.

Da rammentare, inoltre, alcune significative indagini svolte dalla Digos. A seguito di un’indagine della Squadra Tifoserie con la collaborazione della Polizia Scientifica 5 tifosi del Cosenza Calcio sono denunciati perché responsabili di una rissa tra tifosi scoppiata nello stadio di Matera lo scorso 26 settembre; a loro carico verrà adottato anche il provvedimento del Daspo.

Nell’ambito, invece, dell’attività di contrasto all’immigrazione clandestina, il 20 dicembre vengono smantellate due associazioni a delinquere (11 misure cautelari, di cui 6 arresti, disposte dalla DDA di Potenza) con sedi operative a Nova Siri, dedite al favoreggiamento dell’ingresso e permanenza illegale in Italia di stranieri extracomunitari.

Infine, relativamente all’attività antiterroristica, il 29 marzo il personale della Digos di Matera effettua alcune perquisizioni in questa provincia nell’ambito dell’operazione, coordinata dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione e dalle Digos di Roma e Latina, che ha portato all’individuazione della rete di appoggio di Anis Amri, il tunisino autore della strage di Berlino del dicembre 2016. La Digos materana ha intensificato da tempo i controlli e le attività di prevenzione, in particolar modo tra gli stranieri, contro il rischio di infiltrazioni terroristiche.

Tra le operazioni di polizia giudiziaria svolte dalla Polizia di Stato in provincia, si ricorda l’operazione antidroga “Coast to coast”, svolta dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di Policoro, che si conclude con l’arresto di un uomo “per aver adibito la sua abitazione e la sua autovettura a luoghi di convegno abituale di persone che in loco si dedicavano all’uso di sostanze stupefacenti” e la denuncia di 4 persone che in concorso acquistavano ripetutamente sostanza stupefacente. Nel corso dell’operazione vengono sequestrate n.200 cartucce cal.12 illegalmente detenute, nonché rinvenuti presso una stazione di servizio sulla Statale 106 e sequestrati circa gr.30 di cocaina.

Da annoverare, inoltre, l’intervento di soccorso del personale delle Volanti che il 12 luglio 2017 trae in salvo due anziani coniugi da un incendio divampato accidentalmente nel cortile della propria casa di campagna.

Il 19 dello stesso mese, inoltre, due operatori della Squadra Mobile portano a compimento un’operazione di soccorso in favore di un uomo che tentava di togliersi la vita ingerendo farmaci dopo aver postato la sua decisione su Facebook.

La Polizia di Stato ha realizzato iniziative volte a promuovere uno spirito di costruttiva collaborazione con i cittadini ed altri enti, traducendo nei fatti il concetto di “Polizia di Prossimità”.

Il 22 giugno del 2017 sono state esposte in Piazzetta Pascoli a Matera le foto della mostra itinerante per celebrare insieme i 70 anni dalla fondazione della Polizia Stradale e della prestigiosa casa automobilistica Ferrari.

In attuazione del “Progetto Legalità”, deciso nell’apposito tavolo tecnico tenuto in Prefettura, numerosi sono stati gli incontri tenuti da qualificati funzionari della Polizia di Stato con alunni e studenti delle scuole di ogni ordine e grado, sia del capoluogo che della provincia, su diversi temi di educazione alla legalità e in particolare sul fenomeno del bullismo. Molti incontri con le scuole sono stati inoltre propedeutici al concorso nazionale della Polizia di Stato, indetto in collaborazione con il MIUR “PretenDiamo legalità, a scuola con il Commissario Mascherpa”, a cui hanno aderito tanti istituti scolastici di Matera e provincia.

Il 21 marzo scorso è tornato in Piazza Vittorio Veneto il bus attrezzato della Polizia di Stato rivolto ai giovani per promuovere l’iniziativa educativa “Una vita da social”, con l’intento di diffondere la conoscenza delle insidie presenti su Internet, delle conseguenze derivanti dall’uso ingenuo o scorretto dei social network e soprattutto di fornire risposte su come affrontare il fenomeno del cyberbullismo. All’evento hanno partecipato come testimonial i giocatori della locale squadra U.S. Basket Olimpia.

Inoltre, è stata sviluppata dalla Polizia di Stato una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne con lo slogan “Questo non è amore”, con la partecipazione a convegni e varie iniziative sul territorio. In tale contesto, il cosiddetto “Progetto Camper – il camper della Polizia di Stato contro la violenza di genere” è stato portato in diverse date del 2017 in piazza tra i cittadini e nelle scuole. L’iniziativa è stata replicata l’ultima volta il 14 febbraio, in occasione della ricorrenza di San Valentino, durante la quale è stato distribuito un opuscolo, realizzato a cura della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Polizia per informare e aiutare le vittime di violenze a vincere la paura di parlare.

Si rammenta, inoltre, che il 28 settembre è stata inaugurata la nuova sede di Marconia del Commissariato di Pisticci con una cerimonia presenziata dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli. Prima di recarsi a Marconia, il Capo della Polizia ha visitato la Questura e intitolato la Sala Situazioni alla memoria della Guardia di P.S. Francesco Paolo Conte, Medaglia d’Argento al Valor Civile.

Sempre più seguito il profilo Facebook della Questura di Matera, che con i suoi 43.900 follower è saldamente attestato ai primissimi posti tra i profili Facebook delle Questure italiane, alle spalle solo di quello di Roma.

Commenti

Questo articolo è stato letto 108volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto