Amministrative Pisticci: sarà ballottaggio

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Si è concluso solo all’alba lo spoglio nelle diciannove sezioni di Pisticci.
Una sfida avvincente che terminerà solo il 30 maggio, visto che nel centro della Val Basento si andrà al ballottaggio per conoscere il nome del nuovo sindaco.
A contendersi la vittoria nel secondo turno saranno Vito Anio Di Trani, sostenuto dall’Unione Di Centro, Forum Democratico e Popolari Uniti e Andrea Badursi, a capo della coalizione composta da Partito Democratico, Patto Democratico e Api – Liberali Cristiani.
Di Trani è stato il candidato sindaco più votato in questo primo turno: ha infatti ottenuto il 25,87% delle preferenze, pari a 2754 voti.
Al secondo posto Badursi, che ha raggiunto la percentuale del 17,80, con 1895 voti mentre Rossana Florio, sostenuta da Italia dei Valori, Rinnovamento Democratico, Rifondazione Comunista e Partito Socialista, è arrivata terza con 1745 voti e il 16,48% dei voti.
E proprio tra Badursi e la Florio c’è stato il testa a testa più avvincente, per decretare chi avrebbe dovuto andare al ballottaggio con Di Trani.
Attorno alle ventitré il divario tra i due è stato veramente esiguo, poi c’è stato l’allungo con Badursi che ha distanziato la Florio di oltre cento voti.
Al quarto posto troviamo il primo esponente di centrodestra, Domenico Lazazzera, di Futuro e Libertà, che ha ottenuto il 13% delle preferenze e 1384 voti.
Rocco Caramuscio della Lista dei Cittadini ha avuto il 7,08% con 754 preferenze mentre Giuseppe Miolla, di Sinistra Ecologia e Libertà, ha avuto il 6,66% dei voti, con 709 preferenze.
L’esponente del Popolo delle Libertà, Nicola Panetta, ha ottenuto la settima piazza con il 5,43% dei voti, pari a 578 preferenze.
Dopo di lui Marco Toscano, di Sui Generis, con il 4,35%, pari a 464 voti, e infine Rocco Grieco, della Democrazia Cristiana, con 351 voti e il 3,29%.
Il candidato consigliere più suffragato è stato Domenico Alessandro Albano, del Forum Democratico, che ha ottenuto 266 preferenze; dopo di lui Rocco Salvatore Fuina, con 235 voti.
Si apre così una nuova campagna elettorale, quella decisiva per conoscere il futuro di Pisticci.
Un dato è certo: dopo la vittoria al primo turno, quattro anni fa, del centrodestra, ora il comune jonico ha svoltato decisamente verso il centrosinistra, come testimoniano i dati relativi ai candidati sindaci arrivati ai primi posti.
E questo è anche la prova di come la sinistra pisticcese sia profondamente lacerata al suo interno; sicuramente chi saprà trovare i giusti equilibri potrà raggiungere più facilmente la strada della vittoria.
Tutte le preferenze date ai candidati consiglieri delle diciassette liste sul sito del comune di Pisticci, al link:
 http://www.comune.pisticci.mt.it/amministrative2011/preferenze.pdf
Commenti

Questo articolo è stato letto 395volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto