Amministrative Pisticci: gli ultimi aggiornamenti

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


A ventiquattro ore dal termine ultimo della presentazione delle liste arrivano le prime due candidature ufficiali.
Si tratta del veterano della politica pisticcese, l’avvocato Rocco Salvatore Grieco, che capitanerà la lista della Democrazia Cristiana (scudo crociato “Libertas”) e dell’ingegner Rocco Caramuscio – consigliere uscente dell’amministrazione Leone – che capeggerà la Lista dei Cittadini.
Quest’ultima, dopo aver lasciato l’alleanza formata da Pd, Api e la lista civica (composta da politici di peso a livello locale) Patto Democratico per non aver condiviso la scelta di cedere il candidato sindaco al Partito Democratico, ha ufficializzato giovedì sera il nome di Caramuscio ponendo fine alle diverse e tante versioni che aleggiavano nelle ultime ore. 
Alle 18.00 di venerdì la Lista dei Cittadini è risultata la seconda consegnataria della lista presso l’ufficio elettorale comunale.
Verrà ufficializzata nella serata di venerdì invece, con la consegna delle lista, la candidatura dell’ex capogruppo del consiglio provinciale del Partito Democratico, Andrea Badursi, che rappresenterà le liste di PD, Patto Democratico, Alleanza per l’Italia e Liberal Cristiani; si spera in una entrata in extremis di Sinistra, Ecologia e Libertà: il partito vendoliano si è detto possibilista e sta discutendo in queste ore per la scelta definitiva.
Non molto chiara è la posizione dei Popolari Uniti di Capistrano e Pelazza che, dopo aver stretto un’alleanza con il gruppo capeggiato da Badarsi, hanno mostrato il loro dissenso sedendosi al tavolo con l’Udc dell’ex sindaco Michele Leone e con la Lista Forum Democratico. 
Quest’ultima, composta dai fuoriusciti del Pd, pare abbia trovato sintesi con le altre due forze sul nome del consigliere provinciale del Pd, il medico Vito Di Trani.
La lista Sui Generis dovrebbe ufficializzare la candidatura di Marco Toscano (già candidato alle regionali del 2010).
Pare ormai disintegrato il polo a sinistra, che era formato da Fds (Federazione di Sinistra), i Verdi (tramonta l’idea di D’Angella sindaco) e i Comunisti Italiani che entrerebbero e sosterrebbero la candidata avvocato Rossana Florio, espressa dall’Idv e che vedeva all’interno dell’alleanza già il Psi e la lista Rinnovamento Democratico.
Sembra chiaro anche il quadro del centro-destra, nell’ambito del quale il Popolo della Libertà candida l’ingegner Nicola Panetta (ex consigliere dell’amministrazione Leone, passato all’opposizione dopo l’accordo Leone-Lista dei Cittadini), mentre l’ex vicesindaco, Domenico Lazzazzera non esce con una lista ufficiale Fli, ma con due civiche (una delle quali dovrebbe chiamarsi “Gioventù”).
E mentre sono in corso le ultime concitate riunioni per definire la chiusura delle liste non ancora consegnate, si attendono le 12 di domani per scoprire se ci saranno variazioni di rilievo, per poi dare il via – finalmente – alla campagna elettorale di uno dei più importanti comuni lucani.
(articolo di Giovanni Borraccia)
Commenti

Questo articolo è stato letto 323volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto