Allerta meteo anche nel Metapontino; il comune di Pisticci si prepara a fronteggiare la situazione

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

neve

Il Dipartimento di Protezione Civile della Presidenza del Consiglio ha emanato un’ordinanza di allerta meteo per condizioni avverse in Basilicata a partire da giovedì 5 gennaio. Previste forti raffiche di vento e abbondanti nevicate ad ogni latitudine per le successiva 24-36 ore: per questo è necessario attrezzarsi nel migliore dei modi per fronteggiare l’ondata di freddo che colpirà la Penisola e il Sud Italia.

Il Sindaco di Pisticci Viviana Verri, in seguito al bollettino del Dipartimento, ha emanato un’ordinanza per disciplinare la viabilità territoriale: previsto l’obbligo di circolazione con catene a bordo o gomme termiche per fronteggiare eventuale formazione di ghiaccio lungo le strade fino al prossimo 9 gennaio.

Il Comune di Pisticci ha istituito l’unità di crisi presso l’Ufficio di Polizia Locale di Marconia, in modo da poter avere un punto di riferimento per programmare gli interventi sul territorio. Il numero attivo h24 per le segnalazioni è il seguente: 0835 416245.
Intanto la ditta Teknoservice ha organizzato l’attività di spargimento di sale su tutto il territorio comunale: in caso di abbondanti nevicate, la raccolta porta a porta potrebbe subire variazioni o interruzioni poiché i dipendenti saranno impegnati nelle attività di pulizia delle strade dalla neve.

Si richiede ai cittadini la massima collaborazione affinché queste giornate di freddo possano essere affrontate nel migliore dei modi.
Di seguito un vademecum per fronteggiare eventuali abbondanti precipitazioni e nevicate.

In caso di effettiva precipitazione a carattere nevoso, è estremamente importante seguire i consigli di comportamento sottoelencati per tutelare l’incolumità propria e degli altri:

  • Limitare, per quanto possibile, gli spostamenti con veicoli propri;
  • Non utilizzare veicoli a 2 o 3 ruote;
  • Non abbandonare l’auto in condizioni che possono costituire impedimento alla normale circolazione degli altri veicoli e soprattutto dei mezzi operativi di soccorso;
  • Verificare la capacità di carico della copertura dello stabile (casa, capannone o altra struttura). L’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto potrebbe provocare crolli;
  • Tenersi informati sulla viabilità attraverso gli organi di informazione;
  • Limitare l’uso dei telefonini cellulari ai casi di effettivo bisogno e per brevi comunicazioni in modo da evitare sovraccarico delle reti;
  • Per proteggere la rete idrica, assumere dal gestore del servizio idrico le necessarie informazioni per la protezione della rete idrica da possibile gelate e proteggere il proprio contatore dalle gelate utilizzando materiale isolante;
  • In caso di nevicate con persistenza di neve al suolo e al fine di tutelare l’incolumità tutti i cittadini sono obbligati a:
  • Sgomberare dalla neve e dal ghiaccio l’area antistante il rispettivo fabbricato per tutta la lunghezza del marciapiede durante e dopo le precipitazioni nevose;
  • Raccogliere la neve lungo il bordo esterno del marciapiede per tutto il fronte di proprietà su cui insiste l’immobile e per agevolare il deflusso delle acque di fusione, in modo da non invadere la carreggiata e da non ostruire gli scarichi e i pozzetti stradali;
  • Spargere nelle aree sgomberate dalla neve, se la temperatura scende sotto lo zero, un adeguato quantitativo di sale, anche di uso domestico, per evitare la formazione di ghiaccio;
  • Rimuovere i ghiaccioli qualora si formassero sulle grondaie o sporgenze degli immobili;
  • Non gettare acqua o altri liquidi che causino formazione di ghiaccio sui marciapiedi, manto stradale o passaggi pedonali;
  • Rimuovere la neve dai tetti per evitare crolli;
  • Far sostare i mezzi di trasporto in maniera da non costituire intralcio alla circolazione, rimuovendoli dalle posizioni irregolari per facilitare il transito degli spazzaneve senza dover incorrere a rimozioni forzate;
  • I proprietari di piante e alberi che sporgono su aree di pubblico passaggio sono tenuti a togliere la neve che si è depositata sopra e che può cadere, creando danni a persone e cose;
  • Ripassare le modalità di montaggio delle catene controllando di avere in dotazione il modello adatto alla propria auto;
  • Rifornirsi per tempo di un’adeguata scorta di sale da utilizzare per la viabilità privata (anche pedonale);
  • E’ opportuno controllare la funzionalità dei tergicristalli, della batteria e del sistema antigelo della propria automobile.
Commenti

Questo articolo è stato letto 368volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto