Al via a Pisticci e Marconia la consegna dei kit per la differenziata porta a porta

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

LocandinaPisticciZero Rifiuti

Mentre a Pisticci scalo il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta già fa registrare ottimi risultati, a Marconia e Pisticci centro sta per partire la fase di consegna dei kit di cassonetti, che verranno distribuiti presso gli appositi centri, a partire da lunedì 15 febbraio.

Tutte le famiglie che riceveranno la relativa comunicazione potranno recarsi presso la ex sede di Equitalia, nel Palazzo dell’Agenzia delle Entrare, in Piazza Plebiscito a Pisticci, oppure nei locali comunali di Piazza delle Vittorie a Marconia. Le utenze che non riceveranno la comunicazione dovranno registrarsi al ruolo TARI, con il supporto degli Uffici comunali Ambiente e Tributi in Piazza Umberto I.

Entro sabato 13 febbraio, si conclude la consegna dei kit alle utenze di Tinchi e Centro Agricolo che, insieme alle famiglie di Pisticci scalo, della Zona D’Angella di Marconia e del Rione Dirupo di Pisticci, saranno le prime a completare la fase di transizione al nuovo sistema di raccolta dei rifiuti. A breve, infatti, in queste zone – già coinvolte dal 2011 in attività sperimentali di ritiro della differenziata con modalità porta a porta, attuate dal comune di Pisticci con la collaborazione dello Studio Oikos – sui cassonetti e le campane stradali saranno apposti adesivi recanti il messaggio “Da domani non ci sarò più”, preludio alla loro definitiva scomparsa.

La ditta incaricata del servizio, la Teknoservice, sta intanto mettendo in campo tutti gli strumenti necessari al raggiungimento degli obiettivi. Dall’8 al 10 febbraio, infatti, si sono svolti a Marconia, Pisticci centro e Pisticci scalo tre incontri finalizzati a chiarire ai cittadini tutti gli elementi di carattere pratico legati al nuovo sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta, mentre sarà sempre a disposizione il numero verde 800615622, al quale potranno rivolgersi le utenze deboli e chiunque voglia fare specifiche segnalazioni.

“E’ una fase delicata – spiegano i responsabili di Studio Oikos, che negli scorsi anni si sono occupati della campagna di sensibilizzazione Pisticci Zero Rifiuti – ed inevitabili sono le apprensioni dei cittadini. Siamo certi, però, che dopo questa fase iniziale di diffidenza nei confronti del porta a porta, fisiologica ed inevitabile, la comunità non vivrà più questo cambiamento come un’imposizione, ma per quello che rappresenta, ovvero una buona pratica da acquisire, ormai imprescindibile per il bene del territorio”.

Al di là degli aspetti tecnici, l’era del porta a porta, ormai prossima, potrà rappresentare davvero una svolta per il territorio di Pisticci solo se basata sulla collaborazione intelligente tra cittadini, istituzioni e ditta incaricata del servizio.

Commenti

Questo articolo è stato letto 530volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto