A Policoro un convegno sul museo naturalistico

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca


Si è parlato della valorizzazione e tutela dell’ambiente, con particolare riferimento a quello costiero e dunale, nel convegno tenutosi a Policoro, nel museo naturalistico provinciale.
L’iniziativa è stata organizzata dalla sezione policorese della Lega Navale Italiana con la collaborazione di Provincia di Matera e Regione Basilicata, in occasione della consegna ufficiale della struttura museale proprio alla Lega Navale, che si è aggiudicata il bando di assegnazione indetto dalla Provincia, proprietaria della struttura.
Al dibattito hanno partecipato, tra gli altri, Giovanni Bonelli, vicepresidente della Provincia di Matera e assessore all’Ambiente, Cosima Suriano, presidente della sezione policorese della Lega Navale Italiana, Sigismondo Mangialardi, presidente Akiris e Giuseppe Grilli, coordinatore Ufficio Provinciale educazione fisica Matera.
Nel corso del convegno sono state illustrate le peculiarità del territorio costiero policorese, caratterizzato non solo dalla presenza del bosco Pantano, unica foresta planiziale mesoigrofila d’Europa, ma anche da un paesaggio dunale con una biodiversità molto rara, tanto da meritare il riconoscimento europeo di area Sic, Sito di Importanza Comunitaria.
Proprio il museo Naturalistico vuole raccontare le particolarità di questo territorio, senza dimenticare il rapporto tra uomo e ambiente, che per secoli ha influenzato, e influenza ancora, le caratteristiche del biotipo metapontino.
Infatti la struttura provinciale non si pone solo come “scrigno della memoria” e roccaforte della tutela dei valori in “esaurimento” ma è una risorsa capace di coniugare l’analisi per la gestione dell’ambiente e la valorizzazione e lo sviluppo del territorio circostante.
Altro argomento trattato nel corso del convegno è stato il rapporto tra tutela dell’ambiente e sviluppo turistico, un rapporto basato sulla sostenibilità e il rispetto del patrimonio ambientalistico, vera miniera per la crescita turistica ed economica dell’area metapontina.
Proprio con questo obiettivo la Lega Navale ha scelto di gestire il museo Naturalistico jonico, per rendere sempre più econostenibile l’offerta turistica policorese.
Commenti

Questo articolo è stato letto 355volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto