A Policoro nasce Di.Do l’associazione per la Difesa della Donna

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

chiesa-madre

Si costituisce e prende vita a Policoro l’Associazione Onlus Di. DO., acronimo di Difesa Donna. Nasce da un gruppo di persone che hanno deciso di dare corpo ad un progetto che pone al centro la donna e la sua difesa. Tra gli obbiettivi, non solo quello di aiutare e supportare donne vittime di violenza, ma anche realizzare interventi mirati atti a prevenire o curare ogni forma di violenza. “L’aiuto alle donne, ormai troppo spesso vittime di violenza, èeso concreto anche con la predisposizione di una adeguata tutela legale efficace e tempestiva ed al tempo stesso con l’identificazione del grado di pericolositàel caso. L’auspicio èi poter contribuire così creare un sistema in grado di dare garanzie di tutela durante tutto l’iter processuale” – sostiene il Presidente, la Psicoterapeuta Dott.ssa Carmela Vitale – “Quella della violenza femminile, tra tutte le forme di aggressione, èa piùrgente da contrastare perché quasi ogni giorno le notizie riferiscono di donne uccise per mano del marito, del fidanzato o dell’ex compagno” – continua.

L’Associazione Di.DO ritiene peròhe la prevenzione dovrebbe interessare anche altri settori come la scuola, le aziende, il rapporto genitori-figli e i rapporti amicali. Oggi si parla di “Femminicidio”, parola critica e inopportuna secondo il parere di molti uomini che in tal modo continuano a perpetrare quella inutile e quanto mai dannosa percezione del rapporto uomo donna come pura contrapposizione. E’ giusto ritenere che questa sia solo la punta dell’iceberg, che si tratti in realtài forme di violenza in progressivo aumento e che riguardi un po’ tutti gli strati della nostra società La violenza viene chiamata in modi diversi a seconda del luogo in cui si manifesta: bullismo se parliamo di scuola, mobbing se parliamo di aziende, stalking se di dipendenza affettiva ecc. Ci si aspetterebbe uno studio capillare per fronteggiarla e prevenirla, invece, quando va bene, si disquisisce sull’uso del linguaggio giornalistico troppo enfatico che trascende il fatto e crea erroneamente il “ fenomeno violenza”.

L’Associazione Di.DO si pone un obiettivo ambizioso: provare a gettare le basi per un cambiamento nel modo di pensare di essere uomini, donne o genitori. Come processo di sensibilizzazione saranno attuate, attraverso la forma del piccolo gruppo (due/tre al mese) percorsi formativi sulla violenza psicologica: che cos’è come riconoscerla, quali sono i segni identificativi, le parole che la nutrono e le forme di comportamento da adottare per fronteggiarla. L’Associazione, per far tutto ciòn modo rigoroso, mette a disposizione le competenze di diverse figure professionali. Oltre alla Dott.ssa Carmela Vitale, si avvale della collaborazione dell’avvocato Giovanna Bellizzi (Vice Presidente ), la Dott.ssa Laura Cosi, Esperta nei Processi di Formazione e Valutazione, per la parte organizzativa il contribuito dei dottori Giovanni Lasalandra e Gianni Panetta, oltre ad altri associati che hanno condiviso il progetto.

“Al fine di tutelare la privacy dell’utente che contatterà’Associazione, si ècelto di usare un numero di cellulare e un indirizzo di posta elettronica. La sede per l’incontro, se richiesto, verràomunicato direttamente all’interessato nella massima tutela e protezione possibile e garantendo l’anonimato nell’ascolto” – conclude la Dott.ssa Vitale.

E’ possibile contattare l’associazione Di.DO nei seguenti modi: Cell: +39339/6864017 E-mail: infoviolenza@gmail.com

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 564volte!

Tags: , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto