A Pisticci il primo “tour delle discariche”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

P0R_Bus_Cover

L’amministrazione comunale di Pisticci invita la cittadinanza a partecipare ad un evento che certamente lascerà il segno.

Si tratta di un vero e proprio “tour” in autobus attraverso i luoghi ove puntualmente vengono abbandonati rifiuti di ogni genere, luoghi presi di mira quasi fossero delle discariche alternative.

E’ un invito insolito ma ricco di significato che va nella direzione del coinvolgimento attivo della comunità, che da mero controllato diviene controllore e garante della salvaguardia del proprio territorio.

“E’ bene però fare delle premesse – si legge in una nota dell’amministrazione comunale – Come si è mossa e come si sta muovendo l’amministrazione comunale per affrontare questa problematica?

In questi quattro anni tanto è stato fatto: controlli e sopralluoghi da parte della polizia municipale; dettagliata mappatura del territorio con in evidenza i punti “caldi” di abbandono e accumulo periodico dei rifiuti; richiesta di diverse centinaia di migliaia di euro alla Regione per la bonifica dei siti; attivazione della campagna di sensibilizzazione “Pisticci Zero Rifiuti”; istituzione del servizio a chiamata per il conferimento gratuito dei rifiuti ingombranti (elettrodomestici e non solo) direttamente da casa propria ad una ditta esterna appositamente incaricata. Da ultimo, nel mese di giugno, l’Amministrazione ha convocato un incontro “interforze” con Carabinieri, Polizia dello Stato, Corpo Forestale e Polizia Municipale per definire le linee di intervento di un’azione sinergica volta alla prevenzione e repressione di simili condotte: poiché dall’incontro è emerso che circa il 70% dei rifiuti abbandonati è rappresentato da calcinacci, è stato immediatamente attivato un nuovo strumento di prevenzione che permetterà di intervenire sui cantieri edili non autorizzati e di controllare l’iter di smaltimento dei rifiuti inerti usufruendo di tutte le Forze competenti. Per il restante 30%, rappresentato proprio da rifiuti ingombranti che, gratuitamente attraverso il servizio a chiamata, potrebbero essere conferiti direttamente da casa propria, si è pensato di rinnovare le attività di comunicazione e distribuzione del relativo volantino informativo. Nei prossimi mesi l’Amministrazione, sempre attraverso un’azione coordinata delle Forze in campo, coinvolgerà anche le Guardie Nazionali Ambientali, proporrà delle convenzioni per lo smaltimento dei rifiuti derivanti dalle piccole ristrutturazioni e incrementerà i controlli in alcune ore del giorno già individuate per tentare di cogliere i trasgressioni in flagranza.

L’Amministrazione comunale, ha dunque ben chiari i propri obiettivi, ed è in questa direzione che si sta muovendo per assolvere appieno tutti i propri doveri. Ma una grossa fetta di responsabilità è purtroppo addebitabile a tutte quelle persone che, in dispregio delle più elementari regole di civile convivenza e di rispetto per l’ambiente in cui vivono, continuano, imperterrite, ad accantonare ed accumulare, gli uni sugli altri, i propri rifiuti sulle nostre spiagge, sulle nostre strade e nelle nostre pinete. E quando si tratta di beni che potrebbero essere conferiti gratuitamente da casa propria.. beh, c’è qualcosa che non va!

Molte, moltissime sono le voci di tutti coloro che dissentono e molto alti sono i toni di chi si sente offeso da simili scempi. Le immagini, ricorrenti, delle nostre campagne utilizzate come discariche fanno quotidianamente il giro dei social e l’indignazione è sempre più rumorosa.

Ed è per questo che l’Amministrazione comunale, che ha il pugno fermo sulla questione, invita a salire sul bus tutti gli indignati e gli offesi e tutti i cittadini che credono che con la sensibilizzazione e il controllo diffuso della comunità, qualcosa possa cambiare. Solo se è la comunità stessa a ribellarsi e solo se è la comunità stessa a fare da controllore e non da mero controllato, si può tentare di cambiare rotta. È la famigerata cittadinanza attiva che può e, ad avviso dell’Amministrazione comunale, deve intervenire accanto ad essa.

Venerdì 31 luglio l’Amministrazione comunale, Legambiente e Guardie Nazionali Ambientali, guideranno il pullman da 30 posti che farà il tour delle “discariche” del territorio di Pisticci fino alla zona lidi. La partenza è prevista da Marconia alle 16.30 e da Pisticci alle 17.00: il bus sosterà in alcuni punti critici dove, simbolicamente, i passeggeri raccoglieranno dei rifiuti (fatti salvi i casi in cui ci siano rifiuti pericolosi o speciali) che sistemeranno nel camioncino della ditta che se ne occupa quotidianamente e che seguirà il bus. Nei punti più significativi verrà collocata anche della segnaletica informativa con indicazione del numero verde e delle modalità di conferimento. Il tour terminerà, intorno alle 20.30, nei luoghi di partenza dopo aver sostato anche presso l’isola ecologica di contrada Feroleto nella quale verranno depositati i rifiuti raccolti durante il tour. Ci sarà la Rai e i giornalisti locali, saranno invitati a partecipare Carabinieri, Polizia e Corpo Forestale e l’intero pomeriggio verrà filmato per farne uno spot divulgativo per la sensibilizzazione della comunità. Il tour sarà anche momento di confronto, scambio di idee e occasione per raccogliere tutti quei suggerimenti che i partecipanti vorranno proporre.

Commenti

Questo articolo è stato letto 413volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto