Attivo all’ospedale di Matera il parto indolore

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Pregnant woman showing her belly and holding a paper heart. Isolated on white

Pregnant woman showing her belly and holding a paper heart. Isolated on white

Annunciato ad ottobre 2017 il parto indolore ha (è il caso di dire)  come da programma visto la luce ai primi di gennaio nell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera.
I dipartimenti Emergenza Urgenza e Materno Infantile dell’Azienda Sanitaria di Matera (guidati, rispettivamente, dal dott. Francesco Dimona e dal dott. Riccardo Davanzo) hanno infatti messo a punto i protocolli operativi del parto indolore (partoanalgesia), insediando un team multidisciplinare (ginecologi e medici anestesisti appositamente formati) che da lunedì scorso permette alle gestanti la possibilità di richiedere un parto senza dolore.
Le procedure standard prevedono che la futura mamma sia presa in carico dalle strutture  aziendali a partire dal III trimestre di gravidanza e poi seguita sino al parto dalle équipe mediche ed infermieristiche specializzate.
L’Azienda divulgherà nei prossimi giorni, in special modo nei consultori, un opuscolo informativo (allegato) che spiega come, in quali casi è possibile ricorrervi e quali benefici dia la partoanalgesia.
Vantaggi molteplici, secondo le evidenze scientifiche, poiché permette:
– alla madre il controllo del dolore, la riduzione del consumo di ossigeno, la riduzione dell’iperventilazione, la riduzione dell’increzione di catecolamine e di ormoni dello stress, il miglioramento del circolo placentare, la riduzione dell’ansia;
– al feto, il miglioramento della circolazione placentare, la ridotta acidosi metabolica, il ridotto consumo di ossigeno, il miglioramento dell’ossigenazione pre-nascita.
Il parto indolore è ricompreso tra i LEA (livelli essenziali di assistenza) approvati con DPCM 12/01/2017.
L’attivazione della partoanalgesia è stata nei mesi scorsi indicata dal Direttore Generale Pietro Quinto come obiettivo prioritario dell’Azienda per il 2018 e resa  possibile dal nutrito pacchetto di assunzione di medici anestesisti. Il rinforzo degli organici ha infatti consentito di istituire un pool di anestesisti (adeguatamente formati anche presso altre strutture sanitarie fuori regione) che eseguiranno il c.d. epidurale alle future mamme che avranno seguito percorsi specifici e verseranno nelle condizioni fisiche generali previste dalle linee guida in materia.
“Il servizio qualifica ulteriormente l’offerta sanitaria dell’Asm” dichiara il direttore sanitario Domenico Adduci.
Il direttore generale Pietro Quinto spiega invece che il parto indolore è “un’innovazione rilevante per le gestanti della provincia di Matera e delle vicine province della Puglia. Le quali, da oggi, possono contare sulla disponibilità ininterrotta di anestesisti esperti, e, aspetto ancor più rilevante -aggiunge- su protocolli e percorsi di accompagnamento dedicati che permettono alla partoriente di orientarsi e scegliere liberamente come affrontare uno degli eventi più importanti della vita”.
Foto internet
Commenti

Questo articolo è stato letto 237volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto